domenica 22 dicembre 2013

Caldi consigli: leggere a Natale #3

Ed eccoci qui con gli ultimi consigli di Natale.
Ognuna di noi ha scelto alcuni titoli che ci hanno rubato il cuore nel corso di questo 2013 da donare a voi sotto forma di consiglio di lettura. Insomma, vi diamo un pezzettino della nostra anima per questo Natale.
Questi sono i consigli di Rosy e Stefania.
Pronti?

Rosy consiglia...

Le stanze buie di Francesca Diotallevi è un piccolo capolavoro. Uno dei più bei libri letti quest'anno e sicuramente uno dei meglio scritti. La Diotallevi, alla sua prima pubblicazione, scrive come uno scrittore navigato, regalando emozioni che non è possibile descrivere a parole.

Più riguardo a Le stanze buie

Titolo: Le stanze buie
Autore: Francesca Diotallevi
Casa editrice: Mursia
Pagine: 390
Prezzo: 22,00 €


Trama: Torino, 1864. Un impeccabile maggiordomo di città viene catapultato nelle Langhe: per volere testamentario di un lontano zio, suo protettore, dovrà occuparsi della servitù nella villa dei conti Flores. Il protagonista si scontra così con il mondo provinciale completamente diverso da quello dorato e sfavillante dell'alta società torinese e con le abitudini dei nuovi padroni e dei loro dipendenti. Nella casa ci sono un conte burbero, una donna eccentrica e anticonformista, ma anche sola e infelice, un cameriere dalla doppia faccia e una vecchia che sa molte cose, ma soprattutto c'è una stanza chiusa da anni nella quale non si può assolutamente entrare. A partire da questo e da altri misteri il maggiordomo si troverà, suo malgrado, a scavare nel passato della famiglia per scoprire segreti inconfessati celati da molto tempo e destinati a cambiare per sempre la sua vita.
La mia recensione qui.



Decisamente di altro genere è Onislayer di Barbara Schaer che conquista quasi immediatamente, dico quasi perché c'è una prima fase di ambientazione indispensabile per proseguire la lettura. Inoltre, il tema di fondo è originale: la mitologia giapponese non si legge tutti i giorni, non vi pare?

Titolo: Onislayer
Autore: Barbara Schaer
Prezzo: 0,99€
Più riguardo a OnislayerAutopubblicato

Trama: Per difendersi dalla maledizione che li perseguita da centinaia di anni gli Eredi degli antichi clan giapponesi vivono segretamente a Fairport, stato di Washington, combattendo una guerra silenziosa contro i demoni Oni, e proteggendo il vincolo della Coppia Eletta che tiene il feroce Oda Nobunaga prigioniero negli Inferi.
Jin McDowell è il Nobunaga scelto per suggellare il nuovo vincolo e per farlo deve sposare Asami Williams, la Mitsuhide che gli è stata destinata, l'unica donna che abbia mai amato. Ma Asami è fuggita mettendo in pericolo gli Eredi e spezzandogli il cuore.
Sullo sfondo di una guerra senza fine, Jin e Asami si ritroveranno di nuovo insieme, ma nulla sarà più uguale a prima. Animata da una fredda e letale sete di vendetta Asami coinvolgerà Jin nella sua battaglia personale, e in un mondo dove nulla è ciò che sembra, fra travolgenti passioni, tradimenti, e oscure profezie, scopriranno che nonostante tutto il dolore che li ha divisi, l'amore che un tempo li legava non è andato completamente perduto.
Stefania consiglia...

Volevo solo una vita tranquilla! Già il titolo è un programma, la protagonista è una blogger e quindi mi sono interessata per questo inizialmente. Poi, però, mi sono ricreduta perchè c'è un mistero da scoprire...

Titolo: Volevo solo una vita tranquilla!
Autrice: Anna Talò!
Pagine: 173 pag.
Editore: Corbaccio  

Trama: Teresa scrive manuali di auto-aiuto, in cui consiglia alle lettrici di andare incontro al domani piene di fiducia e ottimismo. Un insegnamento che proprio lei, però, si guarda bene dal seguire: vive praticamente reclusa in casa, frequenta solo lo zio magistrato e pochissime amiche storiche, e respinge da anni un vicino aitante e sciupafemmine che la corteggia implacabile. Per sfuggire alla noia apre un blog di piccola posta, sotto il falso nome di Lucilla, sul quale si scatena con risposte ciniche e spietate ai problemi di cuore che le vengono sottoposti, riscuotendo grandissimo successo. Proprio il suo stile corrosivo stuzzica il Vendicatore, uno stalker che si dimostrerà davvero pericoloso. Teresa sarà costretta a uscire dal proprio guscio per risolvere l'enigma che le sta rovinando un'esistenza che aveva costruito faticosamente perché fosse la più ordinata possibile; al suo fianco ci saranno lo zio e due inaspettati cavalieri che faranno la loro parte per tirarla fuori dai guai. Lei, che voleva solo una vita tranquilla, si trova a dover fare i conti con una lunga sfilza di imprevisti e di colpi di scena, usando solo l'arma della sua intelligenza e dell'umorismo.

Trovate la mia recensione QUI.

I quattro principi di Sakomar - Il regno dell'acqua. Non amo i fantasy ma, questo mi è piaciuto ed essendo il primo di una saga, posso dire di aspettare con entusiasmo il secondo titolo.

Titolo: I quattro principi di Sàkomar – Il Regno dell’Acqua
Autrice: Cristina Cumbo
Pagine: 272 pag.
Formato: cartaceo – e-book
Editore: Self publishing 

Trama: Christine, Fabio, Roby e Valenthine sono quattro fratelli molto legati fra loro. Durante l'estate, sono vittime di strani fenomeni paranormali che riguardano gli elementi. Una sera il tempo si ferma e un Elfo e una Fata li conducono in una dimensione parallela in cui i quattro sono addirittura Principi. Le sorprese non sono finite. Il quinto Principe, Alessandro, prigioniero del nemico, nasconde un segreto, così come Stephenyl, Elfo Portavoce del Regno dell'Acqua dove verrà inviata Christine. Sàkomar non è però solo una dimensione fantastica, ma è anche una terra piena di pericoli. I personaggi mitologici sono reali, la vita ha avuto una diversa evoluzione e la magia regna sovrana. Infine una guerra, nata da un amore proibito, percuote le viscere della terra senza alcuna pietà e il Cavaliere dal Cuore Nero è deciso a far soffrire ogni abitante con qualsiasi mezzo possibile. Il primo volume è scritto in prima persona da Christine che dovrà affrontare una situazione complessa all'interno del suo Regno dove convivono Ninfe dell'Acqua e dei Fiori, Elfi, Sirene e Tritoni, senza dimenticare Nessie. Eh sì, perché il Lago di Lochness non è un semplice specchio d'acqua, ma un portale dimensionale. Una storia travolgente che conduce il lettore in luoghi lontani, in cui la magia è all'ordine del giorno, le melodie celtiche attraversano spazio e tempo e in cui anche una ragazza, timida e pasticciona, può ritrovarsi a combattere a ritmo di spade e a governare un Regno con coraggio e saggezza. E' un libro adatto a chi si sente ragazzo nel proprio cuore.

Trovate la mia recensione QUI.






1 commento: