Recensione: " Passione rosso sangue" di Pietro Sanzeri

08:55

Titolo: Passione rosso sangue
Autore: Sanzeri Pietro
Casa editrice: Lettere Animate
Prezzo Ebook: 1.49 euro

Trama: Piero un ragazzo di Valence, corona il sogno di andare a studiare a Parigi, li conosce Cedrine che gli apre un mondo fatto di sesso e droga. Piero cambia atteggiamento e si trasforma in un playboy. Una sera durante un orgia e sotto l’effetto di droga e alcool, una ragazza muore. Piero dopo essersi laureato, fa una vacanza con il suo migliore amico e coinquilino Tom, prima a Lecce dove conoscono due misteriose ragazze e dopo in Messico. Dopo circa una settimana di vacanza, le due misteriose ragazze vengono arrestate per omicidio. Poi il romanzo si sposta nuovamente a Valence.  

Biografia: Sono Sanzeri Pietro, Siciliano di anni 32, laureato in beni archivisti e librari all'università di Palermo, scrivo per hobby, mi definisco un poeta d'amore e uno scrittore d'orrore ma non disdegno altri generi letterari come la favola, la fantascienza. Passione rosso sangue è il mio primo romanzo edito da lettere animate.
 
Recensione:

Ho scelto di leggere questo libro perché all’inizio la trama mi era sembrata particolarmente interessante, però, col procedere della lettura, la delusione mi ha travolto totalmente. Il protagonista, Pierre, all’inizio pare solo un ragazzino diciottenne dedito allo studio e con la testa sulle spalle, ma con il procedere del libro si trasforma in un ragazzotto vittima delle proprie pulsioni più profonde.
Si trasferisce a Parigi (da Valence, suo paese d’origine) per motivi di studio, ma lì conoscerà una ragazza che lo trascinerà in un vortice di avventure a sfondo sessuale, dove anche la droga la farà da padrona. La figura di Cedrine è enigmatica, sarà colei che inizierà il giovane e sprovveduto Pierre alla vita sessuale, ma con il tempo diverrà anche la figura femminile che porterà totale scompiglio nell’esistenza del mal capitato.
Un vortice di eccessi sfrenati, l’evolversi della vita di un ragazzo che dall’esistenza tranquilla trascorsa all’interno della sua cameretta a Valence (dove studia tutto il giorno, e ascolta musica metal sognando un futuro migliore) si sposta a Parigi, ove lo studio sarà condotto in parallelo a serate di sesso sfrenato (in cui non mancherà nemmeno una svolta omosessuale).

“ Voleva dare un taglio netto al passato, e dimenticare la sua ex amica”.

Sono sempre sincera nelle mie recensioni, e ammetterò, dunque, che questo libro non mi è piaciuto per nulla. Non ho mai ben capito dove l’autore volesse andare a parare. Le scene di sesso non sono piacevoli, bensì molto volgari in alcuni tratti.  Non sono una bacchettona, ma credo che l’impronta maschile in tale argomento sia davvero evidente.
Alcune frasi, le ho trovate davvero adolescenziali, quasi come se si trattasse del diario di un ragazzino alle prese con le sue prime esperienze sessuali.

“ Mi raccomando, tieni il cazzo nei pantaloni”.

Il finale poi, mi ha lasciato interdetta, tanto che ho riletto due volte le ultime pagine, convinta che vi fosse qualche colpo di scena “ nascosto” che poteva essermi sfuggito.
Una lettura che mi ha lasciato senza parole. Forte delusione, rispetto alle attese iniziali.






Ti potrebbe anche interessare

2 commenti

  1. Avete letto talmente bene il libro che il mio cognome è scritto sbagliato: comunque avevate ragione. L'ho fatto editare professionalmente e ora è pulito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un piccolo refuso nella scheda tecnica, corretto. Quanto all'opinione, non è sindacabile. In bocca al lupo per il suo romanzo rieditato.

      Elimina