Fiere del Libro in Italia

Fiere del Libro in Italia - settembre e ottobre 2022

7/27/2022

L’estate è fatta di letture sotto l’ombrellone o all’ombra di un albero, ma anche di altre piccole attività che servono a ricaricare le energie prima di ripartire a settembre. Perché, in fondo, è così che funziona: anche settembre è un nuovo inizio e noi per essere un pochino fuori dal coro inauguriamo oggi, proprio per salutarvi prima della nostra pausa estiva, la rubrica dedicata alle fiere del libro in Italia.

In questo primissimo appuntamento ci occuperemo delle fiere che si svolgeranno a settembre e a ottobre e se l’esperimento mi piacerà, torneremo ogni mese con gli appuntamenti dei due mesi successivi. Quindi, aggiornate i vostri calendari e fateci sapere se questa idea vi piace.

Festivaletteratura
XXVI edizione
Dal 7 al 11 settembre 2022


"La letteratura sa leggere il mondo, ne interpreta paure e speranze, vede distintamente ciò a cui ancora non sappiamo dare un nome, ricorda e guarda oltre"

Festivaletteratura esplora storie nazionali e tensioni globali, crisi identitarie e percorsi di emancipazione, diritti di base e paesaggi in trasformazione attraverso romanzi, raccolte poetiche, narrazioni giornalistiche, memoir, carteggi d’autore, albi a fumetti, testi teatrali, preziosi testimoni del tempo che cambia. 

Tra gli ospiti:
Gaia Guasti, Manuela Salvi, Marco Peano, Daniela Palumbo, Kento, Marco Magnone, Davide Longo, Lucio Villani, Amir Issaa e Piergiorgio Pulixi. E molti altri.

Pordenonelegge, festa del libro con gli autori
XXIII edizione
Dal 15 al 19 settembre 2022


La rassegna verrà presentata l’8 settembre a Praga, città crocevia di culture e scambi, ponte simbolico del dialogo che Pordenonelegge vuole continuare a portare avanti. Il festival si soffermerà, quindi, sulla guerra in Ucraina con una serie di incontri dedicati alla letteratura e agli autori ucraini ma anche alla geopolitica.
Il 14 settembre, poi, verrà riproposta la formula dell’inaugurazione simultanea nelle città di Pordenone, Trieste e Lignano Sabbiadoro. Anche quest’anno, infatti, la rassegna coinvolgerà la provincia e in particolare nove Comuni (Azzano Decimo, Casarsa della Delizia, Cordenons, Maniago, Sacile, San Vito al Tagliamento e Spilimbergo ai quali si aggiungono Prata di Pordenone e Sesto al Reghena).

Tra gli ospiti: Roberto Saviano, Maurizio De Giovanni, Gianrico Carofiglio, Diego De Silva, Daria Bignardi, Maurizio De Giovanni, Massimo Recalcati, Valeria Parrella, Nadia Terranova, Chiara Valerio, Ilaria Tuti, Carlo Lucarelli, Marco Balzano, Carlo Ginzburg, Pier Aldo Rovatti, Piero Zellini, Paolo Crepet, Davide Rondoni, Ivano Dionigi, Luca Bianchini, Loriano Machiavelli, Andrea Segrè, Piero Dorfles, Giovanni Maria Flick, Flavio Caroli, Giampiero Mughini, Mauro Corona, Andrea Maggi, Valeria Della Valle, Viola Ardone, Matteo Bussola, Beppe Severgnini con il Gen. Francesco Paolo Figliuolo, Antonio Scurati, Massimo Carlotto, Aldo Cazzullo, Tullio Avoledo, Enrico Galiano, Annarita Briganti, Massimo Cirri. Il nostro tempo osservato e raccontato al festival da Federico Rampini, Roberto Saviano, Massimo Franco, Stefano Feltri, Umberto Ambrosoli, Mario Calabresi, Fiorenza Sarzanini, Marco Damilano, Marzio Breda, Luca De Biase, Alessandro Benetton, Lucio Luca, Riccardo Staglianò, Marco Frittella, Toni Capuozzo e da Matteo Renzi, Gianni Cuperlo e dal Governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga al suo esordio letterario, in anteprima a pordenonelegge.

Fiera del Libro di Argonautilus
VII edizione, "La Meraviglia"
Dal 29 settembre al 4 ottobre 2022
Iglesias, Portoscuso, Gonnesa, Domusnovas, Musei e Villamassargia

Sei giorni di incontri, dibattiti, tavoli tematici, percorsi di formazione professionale e un ampio spazio di laboratori per i bambini. La Fiera del Libro di Argonautilus cerca così la risposta alla domanda che ispira il tema della sua settima edizione: è ancora possibile meravigliarsi sui libri?


Tra gli ospiti:
Stefano Mancuso, Dario Fabbri, WU Ming, Francesco Abate, Andrea Maggi, Andrea Marcolongo, Antonio Manzini, il Premio per il Giornalismo Investigativo Roberto Morrione, Piergiorgio Pulixi, Cristina Caboni, Daniele Serra, Daniele Mocci, Annarita Briganti, Roberto Van Heughten, Rosario Russo, Sebastiano Ambra, Gaudenzio Schillaci, Alberto Minnella , Luca Occhi Raffaella Fenoglio, Luca Usai, Matteo Giusti, Nicola Dessì, Marco Belli, Aldo Dalla Vecchia, Letizia Vicedomini, Stefano Lamorgese, Eleonora Zocca, Luigi Sanciu, Ciro Auriemma, Giuseppe Marino, Giorgio Lupo, Francesca Spanu, Riccardo Cavallero, Roberto Russo, Natalino Fioretto, Cristina Marra, Francesco Cheratzu, Livio Milanesio, Antonella Serrenti, Claudia Aloisi, Fiorella Carta, Daniela Melis, Sandro Pellarin, Susanna Trossero e Angelo Piero Cappello direttore del CEPELL.

www.fieralibroiglesias.it

Pisa Book Festival
Il salone dell’editoria indipendente
XX edizione
Dal 29 settembre al 2 ottobre 2022

La XX edizione del Pisa Book Festival dà appuntamento agli Arsenali Repubblicani per incontrare gli editori e in due luoghi simbolo della città: il Museo delle Navi Antiche e il Museo di Palazzo Blu.
Per il ventennale Pisa Book Festival ha già in programma oltre cento eventi e più di 200 relatori, tra ospiti italiani e internazionali. 
Tra le novità si segnala il format Art Book, conversazioni intorno all’editoria d’arte e al mondo dell’illustrazione, che si svolgeranno a Palazzo Blu con la cura di Maria Chiara Favilla, responsabile delle collezioni permanenti del muse, e in collaborazione con le case editrici Polistampa, De Luca Editori d’Arte, Marinonibooks, Topipittori, Barta, EDT, Interno Poesia.

www.pisabookfestival.it/

Che dite: ci rivediamo a settembre?





c’è posta per noi

C’è post@ per noi... #487

7/24/2022

 

Bentrovati, cari Lettori!
Questo è l’ultimo appuntamento della rubrica prima della nostra pausa estiva: scoprirete che assai breve, ma sappiamo che da settembre ci saranno molte e belle novità.







Alfabeti della gioia di Gianluigi Gherzi


Dopo il successo del libro Ti aspetto nella mia casa a disordinare (AnimaMundi, 2019) Gianluigi Gherzi torna con una nuova raccolta di poesie.

“Lascia che il rosso
della facciata di una casa
ti sia d’augurio
per tutto il giorno
e che il primo volto
incontrato per strada
sia per te un romanzo
di domande.”

Titolo: Alfabeti della gioia
Autore: Gianluigi Gherzi
Editore: Anima Mundi Edizioni - 12 agosto 2022
Pagine: 80
Prezzo: € 12,00


 Alfabeti della gioia è un libro che parla e canta le dimensioni della gioia, del corpo, della felicità. Le canta senza ignorare, ma, anzi, in continuo dialogo con il grigio che sta attorno. Un canto che è un invito all’azione, alla creazione di destini, personali e collettivi. Il libro indaga le dimensioni della felicità possibile, dell’amore che pervade certi gesti, la meraviglia dell’attenzione alle cose, la gioia dell’imboccare sentieri sconosciuti, lo stupore della memoria come forza che riempie e riesplode nel presente, il ruolo della poesia, dei libri, nell’essere indicatori di rotte e cammini.

Gianluigi Gherzi è scrittore, attore, regista teatrale. Ha recitato e diretto spettacoli per alcuni dei più importanti gruppi italiani di teatro di ricerca. Come scrittore ha pubblicato i romanzi Tuani, Pacha della strada, Atlante della città fragile per l’editore Sensibili alle foglie. Come poeta ha pubblicato i libri A cosa serve la poesia - Canti per la vita quotidiana (Sensibili alle Foglie) e Ti aspetto nella mia casa a disordinare (AnimaMundi, 2019). Nel 2020, insieme a Cristiano Sormani Valli, ha scritto A che pagina è la nostra fortuna? (AnimaMundi, 2020).



Due anime di Valeria Mancini

«Una specie di siccità interiore si era abbattuta sul mio animo
e io non sapevo cosa fare»


TitoloDue Anime
Autore: Valeria Mancini
Editore: Les Flâneurs Edizioni - 17 luglio 2022
Pagine: 186
Prezzo: € 15,00

Trama
Alex è un pianista, vive a Londra e in poco tempo ha lasciato il segno nel panorama musicale. Ha inciso due dischi e girato il mondo con le sue composizioni, sempre più apprezzate da pubblico e critica. Il suo è un dono naturale, la musica è sempre nella sua testa a suggerire i giusti accordi, le giuste note. Tutto sembra andare per il meglio fino a quando, un giorno, Alex si accorge che la musica lo ha abbandonato. Niente nella sua vita è tanto forte da suggerirgli un’emozione da scrivere sul pentagramma. Così prende una decisione importante: si trasferisce in Italia, in un piccolo borgo, nella speranza di trovare la tranquillità che gli serve per tornare a comporre. Durante una delle sue passeggiate quotidiane, scopre una villa immersa nel bosco in cui scorge l’ombra di una persona misteriosa che lo guarda. Forse non è l’unico ad aver scelto quel borgo come rifugio.

Valeria Mancini (Trani, 1994) è laureata in Lingue e Letterature Moderne presso l’Università di Bari. La sua passione per la Francia l’ha portata a Lione, dove insegna italiano. Nel 2014 ha pubblicato la raccolta di poesie Diario lirico. Nel 2018 con Les Flâneurs Edizioni ha pubblicato Silvia, il suo primo romanzo.

Tornate a trovarci ancora mercoledì! Inauguriamo una nuova rubrica!





Massimo Bertarelli

RECENSIONE: “Rosso d’Ischia” di Massimo Bertarelli

7/20/2022

 


Titolo: Rosso d’Ischia
Autore: Massimo Bertarelli
Edizioni: Nero Press Edizioni
Genere: Poliziesco
Formato: Cartaceo
Pagine: 215

Descrizione:
Il ritrovamento del corpo di un anziano nel piccolo cimitero di Sant'Angelo, a Ischia, dà il via alle indagini della polizia locale, coordinata dal commissario capo Criscuolo. Il cadavere è vestito in maniera trasandata e senza documenti addosso, inoltre dall'autopsia emerge che il decesso non è avvenuto a causa del colpo ricevuto alla nuca, ma a seguito di un infarto. Risaliti all'identità dell'uomo, il commissario e i suoi collaboratori rinvengono all'interno della sua misera abitazione un biglietto che sembra profetizzare ciò che gli è accaduto, insieme a una breve lista con tre nomi e il luogo dov'è morto. Criscuolo e i suoi saranno costretti a scavare nel passato della vittima, portando alla luce un segreto rimasto sepolto per ben cinquant'anni. Su tutto la vita e la bellezza genuina dell'isola di Ischia che fa da sfondo alle ricerche coi suoi profumi e colori partenopei. 

È ottobre sull’isola di Ischia e la folla estiva dei turisti si sta avvisando al termine, lasciando il posto a quella dei pensionati che si recano sulla famosa isola per le cure termali. 

Nel cimitero di Sant’Angelo viene ritrovato il corpo di un anziano, con un colpo alla nuca. Di chi si tratta e chi ha colpito a morte quel vecchio  dall’aria trasandata, che è stato ucciso, per ironia della sorte, proprio nel luogo in cui riposano i defunti? Si occupano del caso il commissario Mimmo Criscuolo e il giovane agente Marrazzo, aiutati nelle indagini dal sostituito procuratore, Elena Carbone.

Leggendo l’opera scritta da Massimo Bertarelli ho avvertito costantemente la dicotomia tra le descrizioni della bellissima isola partenopea, con i suoi scorci e il suo mare azzurro, e la crudezza della morte. È difficile immaginare che in questo paradiso del Mediterraneo, con i suoi scogli e le case colorate, si celi uno spietato individuo, capace di colpire a morte qualcuno. 


Confidando che il commissario ne avrà per un po’, Marrazzo decide di regalarsi un attimo tutto per sé. Attraversa il piccolo piazzale della chiesa, passa dietro al monumento e si ferma sul belvedere ad ammirare il panorama: a destra Serrara, a sinistra Barano, di fronte le scoscese balze del terreno intervallate da profondi canaloni digradanti verso la spiaggia dei Maronti. Peccato che le nuvole basse e scure e una insistente pioggerellina  gli nascondano la vista di Capri e della costa partenopea”.


Eppure qualcosa di terribile è successo e quell’uomo ancora senza nome è morto per davvero. Il romanzo si sviluppa in maniera lineare, con un ritmo abbastanza scorrevole e piacevole per chi legge. I personaggi sono descritti dettagliatamente e si inseriscono molto bene nella storia. Ho apprezzato particolarmente il personaggio del commissario, con le sue battute in napoletano e la sua fisicità imponente ma bonaria, ma anche gli altri personaggi, con i loro difetti e le loro peculiarità, danno sapore ad un libro che vi farà trascorrere delle piacevoli ore di lettura, nella soleggiata e allo stesso tempo “oscura” Ischia. 






la nostra newsletter nella tua email