Eliza

Recensione: UN USO QUALUNQUE DI TE - Sara Rattaro

08:00



Titolo: Un uso qualunque di te
Autore: Sara Rattaro
Editore: Giunti
Pagine: 176
Prezzo: €4,99 (ebook); €6,90 (cartaceo)
Data di pubblicazione: 25 giugno 2014

Trama. Una famiglia borghese apparentemente serena è quella formata da Viola, Carlo e dalla diciassettenne Luce: grandi occhi spalancati verso il futuro. Distratta madre e moglie, Viola coltiva mille dubbi sul suo presente e troppi rimpianti camuffati da consuetudini. Carlo, invece, è un marito presente e innamorato e la solidità del legame famigliare sembra dipendere soprattutto da lui. È quasi l'alba di una notte di fine primavera quando Viola riceve un messaggio da suo marito che le dice di correre in ospedale. Stava dormendo fuori casa e si deve rivestire in fretta, non c'è tempo per fare congetture, il cellulare ora è scarico e nel messaggio non si dice a quale ospedale debba andare né cosa sia successo. Una corsa disperata contro il tempo, i sensi di colpa e le inquietudini che da anni le vivono dentro. Fino al drammatico faccia a faccia con il chirurgo le cui parole porteranno a galla un segreto seppellito per anni e daranno una sterzata definitiva al corso della sua esistenza.


La mia recensione. 
Sara Rattaro ha un grande pregio a mio avviso: quello di sapere scrivere libri brevi ma densi di emozioni, libri che leggi in un pomeriggio ma su cui rimugini per giorni, libri che sono anche un cazzotto allo stomaco. Un uso qualunque di te non fa eccezione, con la sua storia che propone una famiglia semplice, comune, quella che potrebbe essere la famiglia dei vicini di casa, di un compagno di scuola, di un collega di lavoro. Viola e Carlo esteriormente sono perfetti: due lavori più che buoni, una figlia sull'orlo della maturità che è la gioia del padre, una bella casa. Eppure non è tutto così perfetto e lo scopriamo fin dalle prime pagine, quando Carlo chiama Viola per dirle che loro figlia è in ospedale, in pericolo di vita. Ma Viola non è a casa, è con un altro uomo.  La corsa in ospedale si rivela essere per il lettore una finestra sul passato di Viola, su come ha conosciuto Carlo, la sua famiglia, su come è arrivata Luce. Un salto nel passato che ci mostra una donna fragile e indecisa, che piuttosto che soffrire ha preso una strada sbagliata. Questo è un libro strano, sull'amore e sulle scelte, sul giusto e sullo sbagliato, un libro che porterebbe i più a puntare il dito contro una donna traditrice e menefreghista. Eppure, alla fine, senti che non è così. Troppo facile giudicare, troppo facile condannare. Perché alla fine, qui, nessuno è vincitore nessuno è vittima. Viola tradisce e perde, perde l'amore di un uomo, di una figlia, perde la gioia di una vita serena e stabile. Carlo dal canto suo non ha mai avuto veramente sua moglie. Una moglie che certamente ama, ma forse questo suo amore non basta per portarla nella sua vita, per renderla partecipe, per capirla. Carlo è convinto di aver fatto tutto per bene, di rendere tutti felici... ma è veramente così?
Il finale spiazza e atterrisce. E' veramente necessario arrivare a tanto? Viola deve fare quello che fa? E' il suo un gesto veramente nobile o solo un altro modo per mettersi in mostra? Ho letto tanti pareri su questo finale, c'è chi condanna, chi implora pietà per questa donna. Io mi sento solo di dire che è un finale difficile da comprendere ma necessario, che fa chiudere il cerchio e infondo redime questa famiglia all'apparenza bellissima, ma internamente completamente allo sbando.

Voto


Alla prossima



Andrea Coco

C'è post@ per noi... #259

09:00

Buona domenica :)
Eccoci con una nuova puntata della nostra rubrica "C'è Post@ per noi". 
Pronti a scoprire le nuove novità??












Ciottolina e il fungo d’oro - Concetta Antonelli



Titolo: Ciottolina e il fungo d'oro
Autore: Concetta Antonelli (con illustrazioni di Mariano Argentieri)
Data di pubblicazione: 15 dicembre 2017
Prezzo: 9,00€

Trama: 
A Ghiandaquercia, nel bel mezzo dei preparativi per il Natale, la famiglia Ciop non se la passa tanto bene. Il papà di Ciottolina, infatti, ha un gran mal di testa e Mastro Cerusico, il medico del villaggio, dopo averlo visitato afferma che è stato intossicato da un legno velenoso. Tutti temono per la vita di Mastro Ciop, ma sua figlia non si dà per vinta e, grazie ai consigli dello Spirito della Vecchia Quercia, si mette in cammino alla ricerca di un fungo molto speciale.



Biografia: 
Concetta Antonelli è nata in Puglia, a Monopoli, ma ha vissuto un po’ dappertutto in Italia. È una lettrice appassionata sin da bambina e ha letto così tanti libri che alla fine le è venuta una gran voglia di scrivere! È autrice di racconti, fiabe e poesie. Per lei scrivere è «dar voce alle cose di dentro, è comunicare e scoprire che negli altri, molto spesso, c’è un mondo davvero simile al proprio: basta rivelarlo!». Se siete curiosi, potete scoprire qualcosa in più sul suo conto (o chissà magari scambiarci quattro chiacchiere virtuali), digitando il suo nome e cognome sul web. Se volete incontrarla di persona, invece, non dovete perdere le presentazioni dei suoi libri… in libreria, ovviamente!


Questa nostra guerra - Guido Maria Grillo 

Titolo: Questa nostra guerra - Poesie e bozzetti per canzoni 
Autore: Guido Maria Grillo 
Data di pubblicazione: 15 dicembre 2017
Prezzo: 9,00€ 

Trama:
Questa raccolta è un insieme di liriche, bozzetti per canzoni, parole scucite, rime baciate o alternate, assonanze e consonanze. Versi anarchici scritti per vestire melodie, divenuti canzoni o emerse dalle pagine del diario dell’autore. Liriche accomunate dall’urgenza e da riflessioni dense che si manifestano in versi capaci di rapire e scuotere. Questa raccolta è dolce, emotiva, riflessiva e drammatica insieme, in una parola romantica, e ci fa credere sempre più che mai come oggi ci sia bisogno di poeti veggenti e di poesia come illuminazione. Perché la poesia libera, riconnettendoci con la parte migliore di noi e costruisce ponti. 

Biografia:
Guido Maria Grillo (Salerno), si è laureato in Filosofia con una tesi dal titolo “Lotta politica e sentimento religioso ne La buona novella di Fabrizio De Andrè”. È musicista, cantautore e autore per il teatro; dal 2009 a oggi, ha pubblicato 2 album, un Ep e un singolo (Startup/Warner Music). Ha aperto concerti di Rufus Wainwright, Avion Travel, Marlene Kuntz, Musica Nuda, Paolo Jannacci, Niccolò Fabi, Levante ed altri. Nel 2011 è stato ospite del Premio Tenco al teatro Ariston di Sanremo. È co-autore e attore degli spettacoli teatrali “Medea della sua grazia” (2010) e “La maledizione dei puri. Se Pasolini e De Andrè” (2015). È vincitore del Premio Lauzi 2017.


Spacefood - Andrea Coco

Titolo: Spacefood 
Autore: Andrea Coco
Casa Editrice: Scatole Parlanti 
Prezzo: 15,00€

Trama: 
Prendete il più celebre critico enogastronomico dell’Universo, Aner Sims, che cura la rubrica “Ristoranti Novità” per il giornale The Times of Hibernia. Aggiungete il famelico – in tutti i sensi – paladino della Flotta Spaziale, il Comandante Augusto “Rock” Parboni, un amante della buona cucina, disposto a tutto pur di dei gustare buoni piatti, e con una naturale tendenza a combinare disastri. E portateli là, dove nessun giornalista si è mai spinto per una recensione, nei locali più estremi del Cosmo. Ed ecco a voi "Spacefood", un'opera suddivisa in tre scoppiettanti capitoli che raccontano improbabili imprese ambientate in un universo surreale, popolato da personaggi bizzarri capaci di ridere, far ridere e ridere di se stessi. Il primo capitolo è la parodia di una recensione giornalistica gastronomica che racconta la disastrosa esperienza di una cena di San Valentino a bordo di un satellite artificiale geostazionario, trasformato in una taverna. A seguire “il Ristorante che non c’è” che narra le avventure gastronomiche del duo Aner Sims e Augusto Rock Parboni. Augustus propone ad Aner di andare a pranzare al celebre ristorante, una struttura collocata in un universo parallelo dove persone di tutte le razze e nazioni s’incontrano per mangiare e parlarsi senza farsi condizionare dalle proprie culture. Ma per accedere al celebre locale occorre prima dimostrare le proprie capacità nell’eloquio, pena… la disintegrazione. Infine, assieme a Scilla Aliprand, la responsabile del Servizio di Protezione Aziendale di una multinazionale, innamorata di Aner, si parte alla volta del pianeta di Znavel, dove occorre indagare sulla misteriosa scomparsa del grande cuoco Apuleius, mal visto dagli altri ristoratori, perché fin troppo disponibile ad assecondare le richieste dei clienti. "Spacefood" è un libro, dove è presente la satira sociale e una morale, seppure secondaria rispetto all’aspetto comico-narrativo, che rientra appieno nel filone della fantascienza umoristica, arricchita da un contorno di citazioni musicali e un filo di humor extraterrestre. 

Biografia:
Andrea Coco è nato a Roma nel 1964, dove vive con la moglie e due figli. Dopo la maturità classica ha intrapreso l’attività giornalistica, occupandosi di varie tematiche. Attualmente lavora in una società di telefonia. Molteplici le sue pubblicazioni presenti su riviste e antologie dedicate alla fantascienza e al noir, nonché il contributo alla realizzazione dei concorsi letterari NASF del sito braviautori.com. Tra le sue ultime creazioni un racconto di fantascienza per l’antologia Faximile 101 (Homo Scrivens), una ghost story edita nell’antologia Allucinazioni urbane (L’Erudita) e un'opera, scritta per l'antologia NASF 2017, che ha come tema  il sogno.


Cercando Goran - Grazia Gironella

Titolo: Cercando Goran 
Autrice: Grazia Gironella
Pagine: 364 p.
Prezzo: 14,20 €

Trama: 
Sopravvivere a un grave incidente può essere l’occasione per ripartire da zero e apprezzare di più la vita; ma non è questa l’esperienza di Goran che, al risveglio dal coma, scopre di avere perso la memoria. Mesi di tentativi per ritornare l’uomo che era, sulla base dei racconti e delle aspettative di familiari e amici, non bastano a fargli riconoscere come sua una vita che gli va stretta. Quando nel vuoto creato dall’amnesia iniziano a emergere strane visioni, ambientate in un mondo di gelo e di neve, Goran abbandona tutto e segue le tracce che possono condurlo a quel mondo, aiutato suo malgrado dagli improbabili compagni di viaggio che il destino ha messo sulla sua strada.





Spero che questi libri siano di vostro gradimento :)
Alla prossima puntata!!



Angela Ragusa

Recensione: UN AMORE SUL GANGE - ANGELA RAGUSA

08:58

Titolo: Un amore sul Gange
Autrice: Angela Ragusa
Editore: Cento Autori
Collana: Storie per crescere
Pagine: 139

Sinossi: Sul treno che lo porta da Dehli a Varanasi, il ventenne Daniele ripensa all'estate di cinque anni prima quando, adolescente imbronciato, era stato trascinato in India dai genitori. A Varanasi, durante una gita in barca sul Gange, aveva conosciuto Asmita, una bambina che, insieme alla sorella minore, vendeva ai turisti piccole candele da affidare alle acque del fiume insieme ai propri desideri. Fra i due ragazzi era nata un'amicizia incerta, rafforzatasi negli anni grazie a un fitto scambio di mail; da qualche mese, però, dopo un'ultima mail nella quale Asmita annunciava di essersi diplomata, Daniele non ha più ricevuto sue notizie. Finché, poco prima delle vacanze estive, l'arrivo di un videomessaggio disperato dell'amica ha spinto ad affrontare il lungo viaggio verso Varanasi per scoprire cos'è successo a lei e alla sua famiglia. Un incendio ha distrutto la vita di Asmita, portandosi via suo padre e il negozio di stoffe. Ma dietro tutta la vicenda si nasconde una terribile verità e Daniele vuole scoprirla per riscattare il destino di Asmita che forse scoprirà essere legato anche al suo.

Recensione: 
Daniele per i suoi 15 anni riceve dai genitori hippy un viaggio in India con loro, regalo insolito ma alla fine apprezzato. E' sulle rive del Gange, infatti, che Daniele conosce la piccola Asmita, dodicenne venditrice di candele assieme alla sorellina.

Passano gli anni ed i due si tengono in contatto come possono, scrivendosi e sentendosi via skype quando riescono, finché un giorno di cinque anni dopo un messaggio frammentario di Asmita mette Daniele sull'allerta e lui, spaventatissimo, intraprende di nuovo un lungo viaggio per andare in suo soccorso.

Dal messaggio Daniele aveva compreso che il padre di Asmita si fosse messo nei guai e che c'era un matrimonio combinato di mezzo per rimediare ma, arrivato lì, scopre che la verità è ben peggiore. Il padre di Asmita purtroppo è venuto a mancare e a doversi sposare è la sorellina di Asmita di soli 12 anni.

Daniele cercherà una soluzione assieme alla sua amica per salvare la sposa bambina da un destino atroce, soprattutto perché lo sposo è davvero un viscido ed attempato orco.

Verranno, infatti, a galla molti misfatti del suddetto viscido, devo ammettere che durante la lettura mi prudevano le mani!

Una storia in apparenza solo molto triste che, almeno in questo specifico caso, riesce comunque a dare speranza. E' difficile cambiare costumi diffusi e radicati in certe culture, sicuramente bisogna provarci però, specie se si tratta di diritti violati e crimini inaccettabili come la pedofilia e la violenza sui più deboli.

La collana di cui questo mini-romanzo fa parte è destinata ai ragazzi e credo che, sebbene forti, i temi affrontati siano appropriati per l'odierna gioventù, abituata alla vita facile e spesso priva di valori.

Una lettura a volte cruda ma interessante, purtroppo non si può credere che certe cose non esistano, conoscere certe dinamiche può solo contribuire a sconfiggerle a mio parere.



Andrea Grassi

Recensione: Strider. La grande foresta - Andrea Grassi

08:30

Titolo: Strider. La grande foresta
Autore: Andrea Grassi
Pagine: 362
Data di uscita: 24 giugno 2013
Casa editrice: Amazon
Prezzo: 2,05€

Trama:

Un tempo vi fu una guerra terribile, un conflitto tra gli uomini… e qualcos’altro. La storia stessa è un susseguirsi d’invasioni e soprusi, ma nessuno era preparato ad affrontare ciò che uscì dalla nebbia che un giorno avvolse il Nord. Da quel momento qualcosa cambiò per sempre, nel mondo e nelle persone. Ma per due ragazzini di quello che potrebbe essere l’ultimo villaggio esistente, la Nebbia Nera ed i guerrieri conosciuti come Strider sono solo vecchie storie… fino a quando un orfano senza alcuna memoria del proprio passato sconvolge le loro vite, perché la Progenie non è solo un ricordo e la guerra… forse non è mai davvero finita.




Recensione:

Oggi vorrei parlarvi di un bel fantasy che mi ha colpito molto!
Il romanzo si apre con un prologo davvero promettente, una battaglia senza esclusione di colpi che mi ha incollata alle pagine. Non potevo aspettarmi un inizio migliore, quindi se avevo qualche dubbio, il prologo li ha velocemente dissolti.
Ci ritroviamo in un mondo diverso da quello che conosciamo, credo che si possa anche definire un mondo parallelo. Molti anni prima, questa realtà fu devastata da una terribile guerra, ma non i soliti conflitti nati tra gli uomini per il potere. Ma gli esseri umani dovettero affrontare "le creature" fuoriuscite dalla nebbia Nera che avvolse le terre del Nord. Anche se le creature furono sconfitte, il mondo liberato, tutte le cose purtroppo cambiarono per sempre.
Da anni sembrava che la pace regnasse in quelle terre, ma qualcosa di strano si muove nell'ombra.

Dopo il fantastico prologo, la storia si avvia e conosciamo i personaggi principali.
Elana e Ian sono due ragazzini che vivono, secondo loro, nell'ultimo villaggio esistente. Sono dei ragazzi tranquilli e passano le loro giornate tra un guaio e l'altro, ma sempre in maniera piuttosto serena, rispetto agli altri abitanti del paese. Non avendo mai vissuto la guerra, e soprattutto visto quelle creature infernali, le storie della nebbia Nera e dei Strider, sono per loro, delle intriganti leggende che mettono paura.
Le vite dei due ragazzini viene sconvolta quando un orfanello si presenta nella loro strada. Il ragazzo non si ricorda del suo passato, non ricorda nemmeno il suo nome. Viene adottato quindi dal villaggio e inizia una nuova vita come Nora.
Per un po' la vita scorre tranquilla, ma un giorno i tre giovani scoprono che la progenie della nebbia nera non si è mai estinta e si ritroveranno al cospetto dei famosi quanto introvabili Strider.

"Strider - La grande foresta" è stata una lettura davvero originale, mi ha spiazzato in tutti modi. Pensavo che si trattasse di una lettura rivolta sopratutto ai ragazzi più giovani, ma mi sbagliavo perchè è adatta sia ai giovanissimi, ma anche alle persone più adulte. Riesce ad incantare e in alcune parte a terrorizzare nella stessa maniera.
Mi ha tenuto sveglia fino a tardi, tanta era la voglia di sapere cosa succederà ai miei adorati protagonisti.
I personaggi che conosciamo in questa storia sono tanti, ma attraverso il loro aspetto fisico e le loro caratteristiche caratteriali siamo in grado di riconoscerli subito, e non ci confondiamo mai. 
Elana, Nora e Ian per essere dei ragazzi così giovani sono delle forze della natura. Elana è una bambina intraprendente, simpatica e coraggiosa. Nora un ragazzo più timido, dolce ma intelligente e quando serve coraggioso, mentre Ian è tutto l'opposto, scorbutico, testa calda. Ma come dicevo
prima insieme combineranno tanti guai, ma anche cose buone.
Adesso vorrei parlare delle creature e della famosa Nebbia Nera, sono da brivido e una cosa mai sentita e vista, quindi nel panorama delle creature malvagie sono una vera novità, e finalmente
abbiamo qualcosa di veramente crudele da fare accapponare la pelle. 

Lo stile di scrittura dell'autore è molto fresco, scorrevole e ricco, non cade mai nel banale e non diventa mai pesante o noioso. Anzi, con suspance riesce a mantenere vivo l'interesse, ti cattura e non ti lascia più andare.
Le descrizioni sono molto evocative, infatti mi sembrava di essere in mezzo alla nebbia nera, o in mezzo alla scena vera e propria. Non mi sentivo solo la lettrice o una spettatrice, io mi sentivo la protagonista di questa storia, e ho apprezzato questo lato. Sentivo scorrere l'adrenalina, la paura, la rabbia e non tutti gli/le autori/autrici con una grande esperienza alle spalle sono riusciti a farmi provare delle emozioni cosi intense.
Di solito non mi piacciono i dettagli di fantascienza, ma qui ci sono alcuni elementi
che non mi sono dispiaciuti *_*

Per essere la prima opera di Andrea Grassi è stato un ottimo esordio.
Vi consiglio di leggere assolutamente Strider - La grande foresta, è una lettura davvero intrigante e diversa dalle solite. Il mondo descritto dall'autore e le sua Progenie sapranno conquistarvi e intrattenervi.






c'è posta per noi

C'è post@ per noi... #258

08:00


Buongiorno lettori,
come tutte le domenica torna la rubrica C'è post@ per noi con un po' di segnalazioni...


Titolo: Shylon Dark. Il ragazzo venuto dal nulla
Autore: Michelle Bardelli
Editore: Selfpublishing
Pagine: 371
Prezzo: €13,99 (cartaceo); €2,99 (ebook)
Data di pubblicazione: 20 novembre 2017

Dove acquistare: AMAZON

Trama: Shylon è un ragazzo che non esiste, non possiede un passato, persino il suo nome non gli appartiene ma gli è stato imposto dall’uomo diventato suo padrone, dopo che è stato trovato in un cassonetto della spazzatura da bambino. Marchiato come schiavo, desidera una sola cosa al mondo: la sua libertà. Con niente più che un cristallo al collo cui potersi aggrappare, la fuga è il suo unico obiettivo. Tuttavia, prossimo al successo, il Lord frantuma ogni sua speranza con un’adozione ufficiale che lo legherà a lui in modo definitivo. Spezzato tra due vite ormai incompatibili dovrà affrontare le conseguenze di una scelta che non ha compiuto, cercando di risolvere il mistero del suo passato, la cui risposta sembra essere sempre stata a portata di mano, gelosamente custodita da colui che controlla la sua vita.


Titolo: Il demone dello specchio
Serie: Orpheus Saga Vol. 2
Autore: Diana Mistera
Editore: Lettere Animate
Pagine: 282
Prezzo: €13,60 (cartaceo); €2,99 (ebook)
Data di pubblicazione: 20 ottobre 2017

Dove acquistare: AMAZON

Trama: Per Geena, giovane sensitiva e Orpheus, il suo amato rocker, non è semplice trovare del tempo da passare insieme. Una vacanza in Romania sembra il momento ideale per poter finalmente vivere la loro storia d'amore, ma quella che doveva essere una vacanza romantica si trasformerà ben presto in un incubo. Alcune carte verranno scoperte. Geena verrà a conoscenza di cose del suo passato che la segneranno per sempre e Orpheus ritroverà i ricordi perduti. "Il demone dello specchio" è il seguito di "Orpheus", dove tutto quello che pensavate di sapere verrà capovolto.


Titolo: Blu Paonazzo. Furti, amori e crimini sotto le cupole del Santo al tempo di Donatello a Padova
Autore: Giovanna Baldissin Molli
Editore: Il Prato
Pagine: 184
Prezzo: €15,00 (cartaceo)
Data di pubblicazione: 12 dicembre 2017

Dove acquistare: AMAZON

Trama: Donatello arrivò a Padova, da Firenze, alla fine del 1443. Il doge di Venezia Francesco Foscari, il signore di Firenze Cosimo de' Medici, la famiglia di Erasmo da Narni, avevano richiesto il suo intervento per eseguire una tomba nella basilica di Sant'Antonio di Padova, destinata ad accogliere il corpo di Erasmo, capitano generale delle armate veneziane. Nella città, sottomessa a Venezia da circa quarant'anni, lo scontento della nobiltà contro la dominatrice lagunare serpeggiava e nella basilica di Sant'Antonio, divenuta luogo di frequentazione abituale per Donatello, un furto sacrilego scosse l'animo della comunità dei frati e dei padovani tutti, legatissimi a quella chiesa. Chiacchiere, sospetti, altri furti sacrileghi contribuirono a creare un clima di sospetti e ricatti, che coinvolsero anche Donatello. Solo nel 1453 la trama contorta trovò soluzione, ma a pagare un prezzo pesante non furono solo i colpevoli.


Titolo: Il sentiero dei bucaneve
Autore: Martina Salvatori
Editore: Collana Floreale
Pagine: 217
Prezzo: €12,00 (cartaceo); €1,99 (ebook)
Data di pubblicazione: 27 novembre 2017

Dove acquistare: AMAZON


Trama: Rebecca e Alice vivono insieme da quando sono nate: la madre della prima è sposata con il padre della seconda, quindi possono dirsi legalmente sorelle. Eppure, sono molto diverse, forse troppo: Rebecca è una studentessa di medicina veterinaria, ha ventidue anni, è introversa, insicura e poco esperta nelle questioni di cuore; Alice invece è un anno più giovane, lavora in una profumeria, è spigliata ed estroversa ma anche molto vanitosa, viziata ed egocentrica. Le due, molto unite da piccole, si sono allontanate progressivamente durante l'adolescenza, fino ad avere rapporti molto tesi nell'età adulta; Alice tenta in ogni modo di mettere in difficoltà Rebecca, sia in famiglia che fuori, e le cose si complicano quando questa conosce Thomas, un compagno di università: tra le due si scatenerà una forte competizione, che coinvolgerà anche le persone che stanno loro intorno. Chi la spunterà questa volta?


Alla prossima



Anna Chillon

Recensione: In Aeternum, di Anna Chillon

09:00


Titolo: In Aeternum

Autore: Anna Chillon

Editore: Selfpublishing

Pagine ebook: 42

Prezzo ebook: € 0,99

Narratore: Janette Brandanu


Durata: 57 minuti

Anno: 2017


RACCONTO
Parigi, 1957. Michelle è pronta ad attuare il suo piccolo colpo di scena per smascherare il tenebroso pianista che si esibisce al teatro Opéra National. A nulla servirà tentare di nascondergli la sua più grande debolezza, sarà semplice leggerle nel cuore e nell’animo e sarà lui stesso a decidere la sua sorte, il castigo e la ricompensa. 
Una sinfonia che il pianista ha intenzione di suonare fino all’ultima nota. 


Recensione: 


La recensione di oggi sarà un po' diversa dal solito, infatti mi trovo a parlarvi di un audiolibro.
Quando ho scelto 'in Aeternum, non sapevo cosa aspettarmi perché ricordo bene le fiabe che ascoltavo da piccola, ma non sapevo come avrei accolto la lettura di un intero romanzo. 
In realtà quando l'ho ricevuto ho constatato che il racconto è breve, si tratta infatti di 57 minuti di ascolto, meno impegnativi di quanto pensassi, anche perché in realtà sono volati, fosse durato di più sarei stata ben felice di ascoltare altro.

Nella storia si narra di Michelle, una ragazza che nasconde un segreto e che ha un piano ben preciso che decide di portare a termine, e di Friedrich, un vampiro pianista che deciderà di aiutarla a ottenere ciò che vuole, almeno in parte e ottenendo piuttosto lui qualcosa da lei.

La protagonista, Michelle, è inusuale se confrontata alla maggior parte delle altre di storie simili: sa quel che vuole e, anche se la sua idea appare un po' strana, lei sembra aver pensato tutto alla perfezione. Anche se è chiaro che non ha fatto i conti con il pianista, che non giocherà secondo le regole della donna.


Il romanzo contiene scene erotiche esplicite e lo ammetto: questo non è il mio genere preferito, ma non posso fingere di non aver apprezzato questo audioracconto. Il merito è dell'autrice, il cui stile è davvero apprezzabile, soprattutto in una storia come questa, ma anche della narratrice, che riesce a mantenere l'atmosfera e che permette a chi ascolta il libro di immergersi nel racconto, grazie anche alla colonna sonora che fa da sottofondo e che secondo me è davvero perfetta.

Ho apprezzato lo stile dell'autrice, sempre adatto al contesto della narrazione, chiaro e avvincente, così come ho apprezzato il racconto in sé che mi ha sorpresa per la sua originalità nel suo essere comunque molto breve. Non essendo un tema che in genere leggo, può essere che io non abbia confronti, ma devo dire che sono convinta che gli amanti del genere potrebbero comunque trovarlo interessante. 

Personalmente, ho scelto di usufruire di questo audiolibro durante un viaggio, in uno di quei momenti nei quali a me piacerebbe leggere, se non soffrissi di mal d'auto, e penso sia anche questo il senso di un media del genere. Io sono un'amante dei podcast e spesso durante i viaggi più lunghi tendo a prepararmi una scaletta di ascolto in modo da impegnare il viaggio in auto, ora so che potrei anche ascoltare un audiolibro, e prenderò la cosa in considerazione.


Consiglio In Aeternum a tutte quelle persone che amano il genere, che troveranno in questa storia qualcosa di originale, a mio parere, e che potranno usufruire, nel caso, anche dell'audiolibro, della durata di poco meno di un'ora e interpretato in modo convincente e avvincente da Janette Brandanu.










Annie

Recensione: "L'uomo del labirinto" di Donato Carrisi

08:00

Titolo: L'uomo del labirinto
Autore: Donato Carrisi
Editore: Longanesi
Data di uscita: 4 Dicembre 2017
Pagine: 395
Prezzo: € 19 (cartaceo) € 11,99 (ebook).

TRAMA
L'ondata di caldo anomala travolge ogni cosa, costringendo tutti a invertire i ritmi di vita: soltanto durante le ore di buio è possibile lavorare, muoversi, sopravvivere. Ed è proprio nel cuore della notte che Samantha riemerge dalle tenebre che l'avevano inghiottita. Tredicenne rapita e a lungo tenuta prigioniera, Sam ora è improvvisamente libera e, traumatizzata e ferita, è ricoverata in una stanza d'ospedale. Accanto a lei, il dottor Green, un profiler fuori dal comune. Green infatti non va a caccia di mostri nel mondo esterno, bensì nella mente delle vittime. Perché è dentro i ricordi di Sam che si celano gli indizi in grado di condurre alla cattura del suo carceriere: l'Uomo del Labirinto. Ma il dottor Green non è l'unico a inseguire il mostro. Là fuori c'è anche Bruno Genko, un investigatore privato con un insospettabile talento. Quello di Samantha potrebbe essere l'ultimo caso di cui Bruno si occupa, perché non gli resta molto da vivere. Anzi: il suo tempo è già scaduto, e ogni giorno che passa Bruno si domanda quale sia il senso di quella sua vita regalata, o forse soltanto presa a prestito. Ma uno scopo c'è: risolvere un ultimo mistero. La scomparsa di Samantha Andretti è un suo vecchio caso, un incarico che Bruno non ha mai portato a termine... E questa è l'occasione di rimediare. Nonostante sia trascorso tanto tempo. Perché quello che Samantha non sa è che il suo rapimento non è avvenuto pochi mesi prima, come lei crede. L'Uomo del Labirinto l'ha tenuta prigioniera per quindici lunghi anni. E ora è scomparso.

LA MIA OPINIONE

Questo nuovo romanzo di Donato Carrisi per me è arrivato un po' a sorpresa. Non mi aspettavo di ritrovarlo in libreria così presto, dopo il successo cinematografico di La ragazza nella nebbia.
Inutile dirvi che sono stata felicissima di poter leggere una nuova opera di questo autore, perché dei suoi thriller non ne ho mai abbastanza.

Samantha Andretti è sparita quando aveva solo tredici anni, rapita in un giorno come un altro mentre stava andando a scuola. Un mostro nascosto nell'ombra la aspettava per rubarle il futuro.
Qualsiasi ricerca della ragazzina è stata vana, sembrava come sparita nel nulla.
Così all'improvviso com'è scomparsa, Samantha ricompare quindici anni dopo sul ciglio di una strada.
Se lei è viva, vuol dire che il mostro che l'ha tenuta prigioniera per tutti questi anni è ancora a piede libero e trovarlo non sarà certo semplice. Per farlo, Samantha deve scavare nella sua memoria, ricordare il suo carceriere e il luogo in cui l'ha tenuta e può riuscirci grazie al dottor Green, un esperto profiler il cui aiuto è essenziale.
Insieme alla polizia, segue l'indagine Bruno Genko, un investigatore privato che ha un debito nei confronti di Samantha: quindici anni prima i genitori della ragazzina lo avevano assunto per ritrovarla, ma Bruno, come molti altri, si era arreso.
Cosciente del fatto che a causa di una grave malattia potrebbe morire da un momento all'altro, Genko si lancia a capofitto in questo caso, sperando di aver abbastanza tempo per risolverlo e fare giustizia per Samantha.

L'uomo del labirinto rientra a pieno titolo, per me, nella categoria dei romanzi giusti al momento giusto.
La storia, sin dai primi capitoli, trasuda inquetudine e trascina il lettore dentro ad uno scenario in cui ci sono diversi elementi di disturbo, che spingono a proseguire nella lettura.
La storia si compone poco a poco, come un puzzle i cui tasselli vanno al proprio posto uno alla volta, muovendosi tra l'indagine di Bruno Genko ed i terribili ricordi di Samantha, a cui il dottor Green non smette di chiedere informazioni sul Labirinto, sperando di trovare un indizio utile per scovare il suo rapitore.
C'è la giusta tensione narrativa in questo romanzo, che tiene incollato il lettore alle pagine dall'inizio alla fine e  non mancano di certo i colpi di scenal'azione e l'adrenalina, che portano verso un finale inaspettato e davvero epico, soprattutto per i fan dell'autore.



Quando ho terminato di leggere L'uomo del labirinto ho dovuto rassettare un po' le emozioni, perché dal punto di vista emotivo si tratta di certo di una lettura impegnativa, tremendamente coinvolgente, che alla fine lascia anche un po' senza fiato per lo stupore.
Ma la cosa più strana, forse, è che ho provato gratitudine per questo autore, che ha trovato una nuova chiave per stupire i suoi lettori, creando una storia unica e inaspettata.
Romanzo promosso a pieni voti, un must per i fan di Donato Carrisi.





c'è posta per noi

C'è post@ per noi... #257

09:14


Buona domenica, Lettori!
Ormai non c'è più bisogno che vi introduca questa rubrica: sapete già che ci troverete i titoli dei libri che abbiamo trovato nella nostra posta. Oggi voglio presentarvi una novità di Terra Nuova Edizioni dedicata ai più piccoli, un romanzo per chi come me non è pronto a lasciare l'atmosfera natalizia e il secondo libro di una saga fantasy di cui speriamo di parlarvi presto.




Cappuccino e Cappuccetto di Fulvia Degl'Innocenti

La collana Terra Nuova dei Piccoli raccoglie fiabe illustrate che insegnano l'amore per l'ambiente e gli animali e la consapevolezza di sé.
Titolo: Cappuccino e Cappuccetto
Autore: Fulvia Degl'Innocenti
Illustratore: Sonia Saba
Editore: Terra Nuova Edizioni
Pagine: 32
Prezzo: cartaceo - € 13,00; digitale - € 8,99

Trama
Un formidabile "antidoto" al pregiudizio, un cambio di paradigma dolcissimo per imparare a vedere il "lupo", il "diverso", "l'altro" senza diffidenza. In questa bellissima favola, anche il lupo ha una mamma e una nonna e non è affatto cattivo. Si perderà nel bosco, dove incontrerà Cappuccetto Rosso e condivideranno la strada insieme per difendersi dal pericoloso cacciatore.

Tutta la neve del cuore di Giovanni Novara



Titolo: Tutta la neve del cuore
Autore: Giovanni Novara
Editore: Butterfly Edizioni
Pagine: 118
Prezzo: cartaceo - € 13,00; ebook- € 2,99

Trama
Per Ginny il Natale è sempre stato un momento felice, fino a quando una lettera ha frantumato ogni sua certezza. A 25 anni si ritrova single, dopo una storia finita male che l'ha resa insicura e convinta di non meritarsi l'amore di nessuno. Persino la sua famiglia disapprova le sue scelte di vita, e tutto questo la fa sentire incompresa e sola. Fingersi forte davanti agli altri diventa ogni giorno più difficile... Il destino poi sembra farsi beffe di lei facendole incontrare Nataele. Non solo lui ha un nome che le ricorda i momenti felici che non rivivrà mai più, ma è anche un valido candidato per il posto di lavoro che ha sempre sognato. C'è qualcosa in lui che la attira come una calamita, ma il suo cuore cinico e gelido non le permette di lasciarsi andare. Ma complice la neve, l'avvicinarsi del Natale e la magia di Parigi, Ginny scoprirà che l'amore è l'unico rischio che vale la pena di correre...

Il demone dello specchio (Orpheus #2) di Diana Mistera


TitoloIl demone dello specchio (Orpheus #2)
Autore: Diana Mistera
Editore: Lettere Animate
Pagine: 282
Prezzo: cartaceo - € 13.60; - ebook - € 2,99

Trama
Per Geena, giovane sensitiva e Orpheus, il suo amato rocker, non è semplice trovare del tempo da passare insieme.Una vacanza in Romania sembra il momento ideale per poter finalmente vivere la loro storia d’amore, ma quella che doveva essere una vacanza romantica si trasformerà ben presto in un incubo.Alcune carte verranno scoperte. Geena verrà a conoscenza di cose del suo passato che la segneranno per sempre e Orpheus ritroverà i ricordi perduti.Il Demone dello Specchio è l’attesissimo seguito di Orpheus, dove tutto quello che pensavate di sapere verrà capovolto.


Se volete saperne di più su questa saga, Mary vi ha parlato del primo romanzo qui.

Che cosa ne pensate? 


come si arriva all'alba

Recensione: "Come si arriva all'alba" di Gabriele Morandi

09:00



Titolo: Come si arriva all'alba
Autore: Gabriele Morandi
Edizioni: Intrecci Edizioni
Formato: Cartaceo
Pagine: 202
Prezzo: €13
Genere: Thriller

Trama:
Mentre è alla ricerca di una storia da raccontare, il disordinato scrittore Thelonius Fante, riceve una busta con la foto di un rudere, del denaro e una mappa dov'è segnato un villaggio fantasma. Da quei pochi elementi ricostruisce l'oscura vicenda di Stella Dal Fiume, una bambina incapace di parlare e camminare, scomparsa una notte in un incidente dove morirono i genitori e che riapparve dieci anni dopo perfettamente guarita. Un evento strano e forse un miracolo, reso ancor più misterioso una volta saputo che poco dopo la sua riapparizione, Stella venne trovata senza vita in un bosco. Addentrarsi nella vita di Stella sarà per Thelonius un'esperienza pericolosa, dato che troppi enigmi sono legati alla ragazzina. Cosa accadde realmente la notte dell'incidente? Chi o cosa guarì la bambina, chi l'ha uccisa, e se Stella era sola al mondo e nessuno nel suo paese, ormai scomparso, conosce o vuole ricordare la sua storia, chi ha inviato la busta a Thelonius?


Recensione
Thelonius Fante, scrittore in attesa d'ispirazione, riceve una lettera anonima, con una mappa e dei soldi. Curioso di risolvere lo strano enigma, Fante parte alla ricerca di indizi, che lo condurranno ad una pista altrettanto misteriosa: la strana scomparsa di Stella Dal Fiume, una bambina disabile, sparita nel nulla anni prima e poi riapparsa nel suo paese natio, completamente guarita dalla sua disabilità.
Come si arriva all'alba è un thriller incalzante, il cui intreccio si arricchisce, pagina dopo pagina, di indizi e particolari provenienti dal passato, che spingeranno il lettore ad addentrarsi sempre di più nella dolorosa vicenda di cui la misteriosa Stella è protagonista. Il "team" investigativo di Thelonius comprende anche i suoi migliori amici, il simpatico Toshiro, giapponese dall'accento toscano e "l'indovina" Katy, suoi aiutanti in questa complessa e intricata avventura. Il ritmo della narrazione risulta sempre incalzante, anche grazie all'espediente narrativo del flashback, che l'autore alterna sapientemente alle indagini dei tre amici e che ci da modo di conoscere altri personaggi che si sono persi nel corso degli anni. Il lettore arriverà ad interrogarsi sul ruolo di ognuno di loro, in attesa di giungere alla verità, che dolorosamente si farà strada tra l'omertà degli abitanti di Toiano, tra vittime e carnefici, in un climax di colpi di scena...







recensione

Recensione: Tutto il buono che c'è (tra sapore e benessere) di Viviana Martiradonna

08:52



Risultati immagini per tutto il buono che c'è les flanerus
Titolo: Tutto il buono che c’è (tra sapore e benessere)
Autore: Viviana Martiradonna
Casa editrice: Les Flaneurs Edizioni.
Prezzo: 15.00€

Trama: Tutto il buono che c’è. Tra sapore e benessere ha come obiettivo quello di raccogliere ricette facili da preparare, ma al tempo stesso capaci di coniugare in maniera sapiente il gusto e la qualità dei cibi. Il libro nasce dall’idea di voler mettere in tavola piatti caratterizzati da una bassa presenza di proteine animali e da un elevato utilizzo di spezie e di altri ingredienti come alghe, semi, frutta secca e germogli, la cui azione benefica sulla salute è stata ormai dimostrata. Il risultato è un mix interessante tra sapori tipici della dieta mediterranea e quelli di altre culture culinarie, che ci apre a nuove frontiere del gusto e dell’alimentazione. Un modo sano di mangiare che non compromette la salubrità mentale e non scade nell’ortoressia.




Recensione:

Tutto il buono che c’è nasce dall’idea di voler mettere in tavola ricette con basso consumo di proteine animali, nelle quali vi è l’uso di spezie e di altri ingredienti quali alghe, semi, frutta secca e germogli, la cui azione benefica sulla salute è stata ormai dimostrata.

La scelta è stata anche rivolta a piatti con un consumo ridotto di proteine animali, consigliati e adatti non solo ai vegetariani, ma a tutta la popolazione. Come ben sappiamo, dieta e attività fisica rappresentano i principali strumenti di prevenzione delle patologie cardiovascolari.  

Questo libro è prima di tutto una raccolta dettagliata di ricette che potrei definire della salute, si spazia dagli antipasti sino alle bevande (ad esempio quella all’avena, a me del tutto sconosciuta, e dalle numerose proprietà). Molto interessante la parte successiva alla raccolta di ricette, in cui si approfondiscono diversi elementi come l’elenco inerente alle alghe ed i motivi per cui dovremmo consumarne il più possibile.

Tra le loro proprietà, sempre più studiate, si annoverano l'effetto defaticante, disintossicante, di chelazione dei metalli pesanti, ricostituente, drenante dei liquidi, alcalinizzante, energizzante, di potenziamento del sistema immunitario, antivirale. Inoltre, è stato dimostrato che le alghe migliorano il transito intestinale e sono antimeteoriche, antinfiammatorie e ipolipidemiche. Da un punto di vista nutrizionale, infatti, le proteine in esse contenute sono altamente assimilabili.

Davvero ben curata la parte inerente alle spezie. Vi consiglio inoltre questa lettura, per la nota finale relativa all’ortoressia (il nuovo disturbo alimentare che nessuno conosce).

Per quanto ognuno di noi possa beneficiare di modificazioni salutari alle proprie diete e al proprio stile di vita, per alcuni l’impegno al mangiare sano può degenerare in una vera e propria ossessione che prende il nome di Ortoressia . Il termine deriva dal greco: orthòs = giusto e oréxis = appetito. La persona ortoressica è ossessionata dall’idea di nutrirsi in modo “corretto” e tende a privilegiare solo alcuni cibi, escludendo tassativamente gli altri, con conseguente esposizione a rischi nutrizionali notevoli.

Questa patologia è stata definita tale, per la prima volta, da Steve Bratman nel 1997, dietologo che si autodefinisce “ex ortoressico” e che ha formulato un questionario allo scopo di identificare quella che lui ritiene essere una psicopatologia.  

In sintesi, si tratta di una guida alimentare che consente di conoscere a fondo le direttive principali e necessarie per una dieta sana ed equilibrata. Un’ottima lettura per iniziare al meglio il nuovo anno.