domenica 24 febbraio 2013

Segna - Libro #1

Buondì e buona domenica a tutti voi, spero il vostro weekend stia continuando nel migliore dei modi...
Da parte mia cercherò di attirare la vostra attenzione e migliorare la vostra giornata segnalandovi qualche libro interessante.
Come potete vedere dal titolo, in questa "rubrica" non parleremo di segnalibri, bensì di segnalazioni.
Infatti i libri di cui noi tutte vorremo parlarvi, senza aver ricevuto email direttamente dagli autori, finiranno in questa specie di rubrica, spero apprezzerete il nome e le segnalazioni. :)

Titolo: Albion
Autore: Bianca Marconero
Editore: Limited Edition Books
Data di uscita: 8 marzo 2013
Prezzo: 14,90 €
Pagine: 400

Trama:
Cresciuto senza madre, e dopo aver perduto il fratello maggiore - morto in circostanze misteriose -, nel giorno del funerale dell'amatissimo nonno, Marco Cinquedraghi riceve la notizia che gli cambierà la vita: deve lasciare Roma e partire per la Svizzera. E' infatti giunto il momento di iscriversi all'Albion College, la scuola in cui, da sempre, si diplomano i membri della sua famiglia.
Ma il blasonato collegio riserva molte sorprese. Tra duelli di spade e lezioni di filologia romanza, mistici poteri che riaffiorano e verità sepolte dal tempo che riemergono, Marco scoprirà il valore dell'amicizia e capirà che l'amore, quello vero, non si ottiene senza sacrificio.
Nelle trame ordite dal più grande dei maghi e nell'eco di un'amore indimenticabile si ridestano legami immortali, scritti nel sangue. Fino all'epilogo, fra le mura di un'antica abbazia, dove Marco conoscerà la strada che le stelle hanno in serbo per lui. Il destino di un re di cui il nome è leggenda.

L'autrice:
Bianca Marconero, laureata in Lettere con lode, presentando una tesi su un poema cavalleresco in ottave, dal 2008 lavora come redattrice di riviste per teenagers, legate a popolari brand (Hello Kitty Magazine, Flor speciale come te...) pubblicate da GP Publishing, divisione editoriale di Giochi Preziosi. Nel 2012 ha ideato e scritti i testi di una serie di libri per la prima infanzia, editi da RTI Mediaset.

**********

Titolo: Il rifugio
Autore: Linda Bertasi
Editore: La Caravella Editrice
Data di uscita: Marzo 2011
Prezzo: 16,00 €
Pagine: 443
Acquistabile su: Amazon, IBS

Trama:
Possono vite diverse incontrasi e confondersi al punto da somigliarsi, nella medesima esperienza di sofferenza e di felicità? Dimensioni temporali opposte che tornano a viaggiare sulla stessa frequenza, quasi a beffare una realtà già scontata e rivista. Con l'autentica possibilità di cambiamento e di riscatto. 
Anna e Mary, nella confidenze di una soffitta chiusa al mondo, quasi a scambiarsi comparse e impegni in un vissuto ancora da decidere.
Un romanzo al confine tra il sogno e il reale, tra mistero e rivelazione.



L'autrice:
Linda Bertasi nasce a Portomaggiore nel 1978. Frequenta l'Istituto Tecnico Statale a Ferrara, dove si diploma in indirizzo informatico. Sviluppa, da subito, un'innata predilezione per le materie umanistiche. Partecipa a diversi concorsi letterari, contribuisce sporadicamente alla realizzazione di una rivista telematica. Scrive sotto pseudonimo su un portale dedicato alla letteratura.
Nella primavera del 2010 una delle sue poesie viene utilizzata per la realizzazione di uno spettacolo teatrale di un noto coreografo.
Nel gennaio 2010 pubblica il suo primo libro "Destino di un amore".
Sposata, attualmente vive a Copparo, ed è titolare di un'attività commerciale.

**********

Titolo: Drona - La città ideale
Autore: Serena Fiandro
Editore: Edizioni della Sera
Data di uscita: 25 giugno 2012
Prezzo: 14,00 €
Pagine: 213
Acquistabile su: Amazon, IBS

Trama:
Daar ha realizzato il proprio desiderio: Drona è la città ideale, creata con l'intercessione della Dama dotata di immensi poteri. A Drona, nessuno può essere infelice o manchevole di grandi virtù; ma col tempo, specularmente alla città d'Oro, dai peccati e dalle mancanze di quest'ultima se ne è formata una seconda. 
Mille anni ormai trascorsi dall'accordo fra Daar e la Dama, il sovrano di Drona invia Odar a recuperare lo specchio in cui egli, preda dell'ira, aveva precedentemente rinchiuso la maga - colpevole di aver preso parte all'accordo senza informare preventivamente Daar della possibile nascita della peccaminosa città speculare. Quale sorte può scatenare la nascita di due città speculari, l'una l'opposto dell'altra per leggi e moralità?
Tra fiaba, poemi e antichi miti, si sviluppa la narrazione di Drona, straordinaria metafora della storia umana che si sussegue da tempi immemorabili. Il fato di Drona, città tanto desiderata dal sovrano e da essa intrappolato in una morsa invisibile ma potente e corrosiva, è nella mani di Odar. Riuscirà l'emissario del re a riportare la serenità nella città infetta dai mali del mondo sotterraneo? Tra lotte furenti, intrighi e magistrali colpi di scena si snoda una storia ricca di pathos. Ma quando tutto sembra perduto, la speranza torna a infondere fiducia negli animi più increduli.

L'autrice:
Serena Fiandro nasce e si forma tra Reggio Emilia e Verona, dove consegue la laurea in filosofia del rinascimento. Appassionata del medioevo più eretico e nascosto, di alchimia, medicina popolare e antiche leggende; vive attualmente a Milano, nell'irrequieta ricerca di nuove forme di espressione artistica attraverso il teatro, la musica antica, la pittura e la scrittura, per ricreare mediante l'arte simboli e strutture smarriti nello spazio e nel tempo.

**********

Ho concluso la mia segnalazione, come potete vedere ho voluto presentarvi tre libri diversi tra loro, e sono anche tre libri che leggerò presto e che spero riuscirò a recensire per voi.
Mi piacerebbe leggere qualche vostro commento per capire se conoscevate già questi libri, oppure se vi ho ispirato l'acquisto :)

Baci,
Alessia

7 commenti:

  1. Il primo sarà tra le mie prossime letture! Gli altri non li conoscevo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deni cara, io ti consiglio anche gli altri due libri. Ho iniziato a leggere "Il rifugio" proprio ieri, ho letto poche pagine, ma è molto molto intrigante *_*

      Elimina
  2. Il primo penso lo prenderò quasi sicuramente, il secondo e il terzo non saprei c'è qualcosa che non mi convince... magari leggerò prima la tua recensione ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Debora... Mmm, cosa non ti convince? Sono curiosa...
      Io rileggendo la trama di "Drona" ho pensato che forse appare un po' caotica e non credo si capisca benissimo cosa affronterà il libro...
      Mentre come ho detto a Denise qui sopra, "Il rifugio" lo consiglio, ho letto poche pagine, ma mi sta piacendo molto *_*

      Elimina
  3. Il primo sembra interessante per me che non sono proprio appassionata di fantasy

    RispondiElimina
  4. ciao
    tra questi tre, il libro che mi colpisce di più è Albion.

    RispondiElimina
  5. Drona m'incuriosisce e mi fa pensare alle città invisibili di calvino, ma forse è per la cover:

    RispondiElimina