Alessandro Cannavale

C'è post@ per noi... #338

08:00


Buongiorno lettori e buona Domenica!
Anche oggi vogliamo suggerirvi alcuni titoli per le vostre prossime letture e lo facciamo come sempre suggerendovi alcune delle ultime uscite più interessanti, rigorosamente made in Italy.


Titolo: Manuale di permacultura integrale
Autore: Saviana Parodi Delfino
Edizioni: Terra Nuova Edizioni
Formato: Copetina flessibile
Pagine: 161
Prezzo: € 16,50


TRAMA
Partendo dall'osservazione dei modelli naturali, la permacultura propone un nuovo modo di fare agricoltura a basso impatto ambientale, realizzare abitazioni ecosostenibili e gestire le risorse energetiche. L'autrice, forte dei lunghi anni di esperienza in diversi paesi, ci mostra come applicare i principi della permacultura anche nella vita di tutti i giorni e scoprire le attitudini necessarie per una vita in armonia con l'ambiente e gli ecosistemi. Un invito a mettere in pratica i nostri sogni e imparare a imitare la natura per una nuova economia della felicità.

Titolo: Coltivazione biologica delle piante aromatiche
Autore: Francesco Beldì
Edizioni: Terra Nuova Edizioni
Formato: Copertina flessibile
Pagine: 168
Prezzo: € 14,00

TRAMA
Le aromatiche, o officinali, rappresentano un gruppo di piante di particolare interesse sia per i loro molteplici impieghi culinari ed erboristici, sia per la relativa facilità di coltivazione. In queste pagine, Francesco Beldì, agronomo e autore di successo di manuali di coltivazione biologica, guida il lettore in un affascinante viaggio nel mondo delle piante aromatiche, attraverso oltre 50 schede che illustrano in dettaglio: dalla A di acetosa fino alla Z di zafferano, le proprietà, l'impiego e il metodo di coltivazione delle principali specie in grado di prosperare nel nostro clima. Per ogni pianta sono inoltre riportati preziosi consigli e suggerimenti per il controllo dei parassiti, la raccolta e la conservazione, indispensabili per preservare al meglio le preziose proprietà delle aromatiche.

Titolo: Versi Randagi
Autore: Alessandro Cannavale, M. Piro
Edizioni: Les Flaneurs Edizioni 
Formato: Copertina flessibile
Pagine: 104
Prezzo: € 8,50

TRAMA
"Versi randagi" è un connubio di forme espressive, di parole e immagini, scaturito da un proficuo incontro di ferite aperte per giungere, infine, al coraggio di una rinnovata fiducia nella bellezza. Per "ingannare l'attesa", Cannavale e Piro reperiscono miracoli nella semplicità o annunciano "piccole catastrofi di rami spezzati". Sullo sfondo, una società frammentata, accelerata fino al parossismo, in cui ci si ritrova, sempre più spesso, incastrati nella condizione di randagi. Sulle molteplici declinazioni di questa condizione viene approfondita l'indagine, incontrando destini andati a vuoto tra le ruote del mondo, mentre un dio si prepara a soffiare su un fiore.

Titolo: Traditi e consegnati alla morte
Autore: Emilia Anzanello
Edizioni: Autopubblicato
Pagine: 503
Prezzo: € 18,99 (cartaceo) € 1,99 (ebook)

TRAMA
Dopo l'8 maggio 1945 e la capitolazione della Germania, anche la 3. SSPanzer Division Totenkopf, ormai priva di mezzi, di armi e con gli effettivi ridotti a soli 6000 uomini, ricevette l'ordine di deporre le armi e si arrese: si consegnò agli Americani, che avevano assicurato ai comandanti tedeschi che le truppe sarebbero state trattenute quali prigionieri di guerra. Fu una delle più colossali menzogne degli Statunitensi: dopo aver tenuto i soldati prigionieri in un campo provvisorio, senza cibo nè acqua, li consegnarono tutti ai Sovietici, consapevoli di mandarli a morte, ma del tutto indifferenti alla loro sorte. Iniziò così, per quei valorosi, una odissea di sofferenza, che li decimò lentamente, uno dopo l'altro, prima di far approdare i superstiti, meno della metà, ai campi di prigionia in Russia, e dai quali fece ritorno solo uno sparuto gruppo, più di dieci anni dopo. Questo è il racconto di alcuni di loro: di Fabian, che qualche peccatuccio, sulla coscienza, ce l'aveva, ma che certamente lo scontò ben al di là delle sue colpe. Di Ulrich, che tenterà la fuga, per ricongiungersi con la donna amata e col loro bambino. E di altri, ai quali non è mai stata concessa voce per farsi ascoltare, ma che sicuramente meritano il rispetto dovuto a chi, anche dopo la fine della guerra, ha continuato a soffrire e a morire, colpevole solo di aver combattuto per la propria patria e per i propri ideali fino all'ultimo, e oltre ...


E per oggi è tutto!
Vi diamo appuntamento a Domenica prossima per un nuovo appuntamento con questa rubrica.