domenica 9 agosto 2015

C'è posta per noi...#106

Cari lettori, siete pronti per una nuova carrellata di proposte?
Autori ed autrici  italiani al 100%, da non perdere, segnalazioni  che meritano di entrare nella lista dei libri da leggere in  questa seconda parte dell’estate;
 oppure perché no, nel corso delle prime settimane di autunno che ci attendono.
Partiamo subito.






Nessun’altra strada di Viola Lodato


Titolo: Nessun’altra strada                                           
Autore: Viola Lodato
Edizione Ebook: 9788898426706
Lunghezza: 196 pagine circa
Collana: Fantascienza
Genere: Distopia
Formato: pdf, epub, mobi
Uscita: 12 giugno 2015

Trama: Victoria è una ragazza di ventitré anni che vive in una società angloamericana dai tratti quasi post-apocalittici e orwelliani. Il suo passato è costellato di eventi negativi che l’hanno segnata e che le hanno portato via ogni cosa. Dopo aver perso tutto, finalmente riesce a trovare qualcuno disposto ad aiutarla, un lavoro, l’amore.


Da un giorno all’altro, però, si trova nuovamente da sola e decide di rischiare la vita pur di salvare Clay, l’uomo che ama. Victoria mette in atto il suo piano e cerca di fuggire oltre la Manica, verso la libertà, ma il viaggio non sarà facile come crede. Arrivata finalmente in Francia, ciò che trova la sconvolge: riaffiorano volti del passato, personaggi nuovi estremamente significativi e l’odio di Clay.
A un passo dal riappropriarsi della sua vita, Victoria si troverà costretta ad affrontare i fantasmi di un passato che credeva ormai sepolto, per salvare se stessa e chi ama.



Autore:
Viola Lodato nasce il 7 aprile 1991 a Savona. A circa quattordici anni capisce di voler passare la vita a inventare storie. Cinque anni più tardi finisce il primo romanzo e pian piano conosce il mondo dell’editoria, capendo che la strada da fare è ancora lunga. Forse quando leggerete queste righe sarà già laureata in Scienze della Comunicazione. Nella vita, oltre a passare gran parte del proprio tempo a scrivere e leggere, collabora con alcune case editrici come editor, correttrice di bozze e traduttrice. Il suo romanzo d’esordio, KillerQueen, è stato pubblicato da CIESSE Edizioni. Si è classificata tra i finalisti regionali durante la prima edizione del premio La Giara della Rai e i suoi racconti sono stati pubblicati da Lettere Animate, Delos Books, Mondoscrittura, EDS, ST-Books, La Mela Avvelenata. 


Link utile, sito della casa editrice: http://www.triskelledizioni.it/ebook-nessunaltra-strada-viola-lodato/





Le bambole di Carroll di Bonifacio Vincenzi



Titolo: Le bambole di Carroll
Autore:  Bonifacio Vincenzi
Categorie: Collana Blu, Collane, Erato, Novità editoriali.
Casa editrice : Lieto Colle

Trama:
La struttura della silloge di Bonifacio Vincenzi, Le bambine di Carroll (LietoColle), è divisa in due parti. La prima è composta da quindici poesie e aperta da una citazione di Lewis Carroll: (…) Un giorno Alice arrivò a un bivio sulla strada e vide lo Stregatto sull’albero. “Che strada devo prendere?” chiese. La risposta fu una domanda: “Dove vuoi andare?”. “Non lo so”, rispose Alice. “Allora – disse lo Stregatto – non ha importanza.” (…)
La seconda parte, nella struttura, è uguale. È costituita, infatti, da altre quindici poesie e da un’altra citazione di Lewis Carroll che la apre: (…) “Allora dovresti dire quello a cui credi”, riprese la Lepre Marzolina. “È quello che faccio”, rispose subito Alice. “Almeno credo a quello che dico, che poi è la stessa cosa.” “Non è affatto la stessa cosa!” disse il Cappellaio. “Scusa, è come se tu dicessi che vedo quello che mangio è la stessa cosa di mangio quello che vedo!” (…).
Ma cosa c’entra Alice nel paese delle meraviglie con questa raccolta di poesie di Bonifacio Vincenzi? Una risposta esauriente la potrà dare solo la lettura perché, mai come in questo caso, è davvero difficile poter guidare il lettore nello straordinario mondo del poeta calabrese. Forse la via più semplice per concludere questa breve nota e spingere il lettore a cercare il libro è darne un breve assaggio estrapolando la poesia che dà il titolo alla raccolta:
Dall’albero pendono arance/ in nessun luogo i sogni/ diventano realtà// Un fumo alitante/ disegna cerchi su cerchi/ attenti alle bambine di Carroll// Portano sempre/ di là dello specchio,/ attenti ai danzatori invisibili// Assentano sguardi,/ fanno fuori il tempo presente/ in cambio del passato. (Le bambine di Carroll)

Autore:


Bonifacio Vincenzi è nato a Cerchiara di Calabria e attualmente vive a Francavilla Marittima (CS). Tra i numerosi libri di poesia, ricordiamo La tempesta perfetta, Aljon Editrice, 2009. In narrativa, il romanzo per ragazzi Kremena e la sfida del fuoco magico, Giovane Holden Editrice.
Con Panesi Edizioni ha pubblicato nel 2014 l’e-book Shakira – Uno sguardo dal cuore. Ha diretto la rivista La colpa di scrivere e il quadrimestrale di letteratura Il Fiacre N. 9. Nel 1985 ha fondato Il Musagete – Istituto culturale della Calabria nell’ambito del quale ha ideato diverse rassegne letterarie. 

Link:
http://www.lietocolle.com/shop/collane-collana-blu/vincenzi-bonifacio-le-bambine-di-carroll/





Il fantasma del mulino di Patrizia Candiotte Chincaro


Titolo: Il fantasma del mulino                                        
Autore: Patrizia Candiotte Chincaro
Genere: Racconto per ragazzi (avventura)
Editore: Sem edizioni
Prezzo: 0,99
Formato: ebook
Pagine: 39

Trama:
Un vecchio mulino abbandonato. Tre bambini inseparabili. E un fantasma tornato dall’aldilà. Una favola? No, perché la paura è reale e trasforma il gioco in un dramma. Pamela, Leonardo e Michele hanno poco più di sette e nove anni. Stanno sfuggendo a un paio di bulli di paese che si vogliono vendicare di uno sgarbo. Non hanno scampo. L’unico rifugio possibile è un mulino diroccato che si fa sempre più vicino. Ha un aspetto macabro, inquietante. Una leggenda popolare narra che è abitato da un fantasma. Ma i fantasmi non esistono. Peccato si materializzi. Ha la forma e lo sguardo di un assassino.

Link:
 http://www.semedizioni.com/vota-i-finalisti/il-fantasma-del-mulino






Come potete vedere non c’è che l’imbarazzo della scelta.
Buona lettura, ed alla prossima.








Nessun commento:

Posta un commento