lunedì 14 ottobre 2013

Gruppo di Lettura: "AILI - DESTINI INTRECCIATI" di Ilaria Marsili - Riassunto prima tappa + Inizio seconda tappa

Buon lunedì lettori carissimi! La settimana scorsa abbiamo dato il via al nostro primo Gdl (qui il post d'inaugurazione dell'iniziativa) e ora siamo qui per inaugurare la seconda tappa di questa lettura di gruppo.
Prima di tutto, però, facciamo il punto della situazione. In questa prima tappa la lettura comprendeva la parte che va dal prologo fino al capitolo 4 incluso. Qui sotto troverete, quindi, un riassunto delle vicende narrate in questo frangente, una descrizione della protagonista, le citazioni più belle e qualche domanda per discutere insieme del romanzo.
Sbizzarritevi pure con i commenti, noi ne siamo felicissime, ma in questo post ricordatevi di parlare solo dei capitoli che dovevano essere letti nella prima tappa. Se siete andati avanti con la lettura o avete già letto il romanzo va benissimo, ma non fate spoiler, limitatevi a scrivere le vostre considerazioni di questa prima parte.

Image and video hosting by TinyPic


RICAPITOLANDO
Prologo - Capitolo 4
==================================================================================================================
È una giornata importante: i due regni, quello del Nord e quello del Sud, si stanno sfidando in una battaglia all'ultimo sangue. La pace è ormai un'utopia lontana e solo la guerra sembra poter mettere fine ai dissidi tra i re di quelle terre. Mentre la lotta continua sul campo, in una locanda poco distante, la regina del Nord attende in ansia insieme al suo figlioletto. Non sono soli. Infatti, un potente e inquietante mago, insinuatosi a corte da qualche tempo, li tiene sotto controllo con la scusa di proteggerli. Ma, ad un tratto, alcune urla si propagano tra le mura e la regina si appresta a scoprire l'origine della loro provenienza. Quando scopre che a gridare è una donna che sta partorendo, corre in aiuto della locandiera trascinandosi dietro il piccolo principe mezzo addormentato ma scosso dalla paura. Dopo poco viene alla luce una bella bambina, eppure tutto rimane silenzio. Non un vagito, non un respiro, non un gemito scuotono il corpo di quella creatura. La neonata è senza vita. La madre è disperata, ma il mago, che ha osservato tutta la scena, afferma di avere una soluzione per poter riportare in vita la bambina. Tramite un incantesimo molto potente, infatti, il cuore potrà ricominciare a pulsare. Ma per portare a termine la magia ha bisogno che qualcuno gli doni metà del suo cuore, che andrà quindi a insinuarsi nel petto della neonata. Nonostante i divieti della regina, il principe si offre volontario e la bambina rinasce. Tuttavia, l'incantesimo ha un limite: al compimento dei diciassette anni, uno dei due giovani dovrà morire; se la ragazza riporterà la metà del suo cuore al principe, allora perirà lei, altrimenti sarà il ragazzo a perdere la vita. Ma non sanno che la partoriente e Aili, sua figlia, non sono altro che la regina e la legittima erede al trono del regno del Sud
Il mago, proseguendo con i suoi piani, corre sul campo di battaglia e grazie ad una magia uccide entrambi i re. La guerra finisce e i due regni vengono uniti sotto i vessilli del Nord. Così il potere passa nelle mani della regina, che però viene controllata dal mago, e la terra che governa cade nell'oblio e nel degrado.
Diciassette anni dopo, Aili sta andando incontro  al suo destino e intraprende il viaggio verso il castello reale. Tuttavia, viene rapita da alcuni delinquenti di strada e rinchiusa in una carovana. Lì conosce Deam, un ragazzo che come lei è stato sequestrato, e insieme si danno da fare per scappare dagli aggressori. Riusciti nell'impresa, proseguono il cammino e cominciano ad affezionarsi e a provare sentimenti reciproci, ma alcuni imprevisti scombussolano il viaggio, i due si perdono di vista ed entrambi credono che l'altro sia morto. Arrivati in città separatamente, si rincontrano e capiscono di essere innamorati. Aili decide comunque di portare a termine il suo compito e si reca al castello, dove scopre che il principe a cui deve restituire la metà del cuore altri non è che Deam. Disperati dalla scoperta, i due cercano di sconfiggere il mago che vuole ucciderli, ma il vecchio perde improvvisamente i poteri quando lancia un incantesimo su di loro. L'amore che provano uno per l'altro, infatti, ha sciolto il sortilegio e ora possono stare insieme felicemente. I regni riacquistano il loro splendore e i giovani decidono di sposarsi il giorno dell'incoronazione del principe. Ma quando Deam tocca casualmente una strana fede di legno mandatagli in regalo per le imminenti nozze, ogni speranza va in frantumi. Il ragazzo perde i sensi e sembra doversi spegnere da un momento all'altro. Così Aili parte in cerca di qualcuno che conosce la magia e sappia aiutarla, ma, mentre si trova in una locanda insieme alle due guardie che l'accompagnano, viene aggredita e scopre che l'aggressore è proprio il suo amato Deam.


I PERSONAGGI
==================================================================================================================

Aili

È la protagonista della storia e il romanzo è narrato in prima persona dal suo punto di vista, quindi il lettore ha la possibilità di conoscere bene i suoi pensieri e i suoi sentimenti. 
Ha un cuore puro e onesto, è coraggiosa e va incontro al suo destino senza incertezze. Sa qual è la cosa giusta da fare e non si tira indietro di fronte al pericolo. Dolce e romantica, è cresciuta senza i genitori ed è molto affezionata alla balia che l'ha allevata. È la legittima erede al trono del Regno del Sud, usurpato dal mago che ha scatenato la guerra tra i due regni, e si innamora di Deam, principe del Nord ed erede al trono dei Regni Unificati.


CITAZIONI
==================================================================================================================

Mi addormentai senza riuscire a riprendere il controllo dei miei pensieri, figuriamoci quello dei sentimenti. Continuarono a volare attraverso il muro che ci divideva, verso quel ragazzo eccezionale che era riuscito in così breve tempo a rubami il cuore. Già, peccato fosse solo in prestito e il momento della restituzione imminente.
Sentir parlare così bene di lui mi aveva sollevata. Anche crescendo era rimasto il bambino altruista e generoso che mi aveva salvata. Non stavo andando a morire per la paura della vendetta della regina, che si sarebbe abbattuta su di me e sulla mia cara balia, nel caso non lo avessi fatto. Stavo andando per lui. Per ripagarlo del suo incredibile dono. Per la sua fiducia. Per il suo cuore gentile. Perché era la cosa giusta. Non avevo mai preso in considerazione l’idea di non presentarmi al castello. Tenermi il cuore e lasciare morire lui al posto mio. Non era mai stata un’opzione.
«Andrà tutto bene, non avere paura», gli dissi quando ci staccammo. «Ti amo. Il mio cuore è già tuo, te l’ho già restituito», dissi.
«E il mio io l’ho ridato a te», disse lui. Iniziava a capire. Poggiai un palmo sul suo petto. Con la mano libera presi una delle sue e la appoggiai al mio.
«Riesci a sentirlo?», domandai. Due cuori che in verità erano diventati uno solo. Due vite che palpitavano all’unisono. Lo stesso battito vitale in due corpi separati.


COMMENTIAMO INSIEME
==================================================================================================================

Come vi sembra il romanzo fino a questo punto? Vi piace l'ambientazione? Avete idea del perché Deam abbia deciso di aggredire Aili? Secondo voi, il mago è ancora vivo? Cosa ne pensate della storia d'amore, più che altro un "instant love", tra i due giovani? L'idea del cuore diviso a metà, che tiene in vita entrambi, è molto affascinante e romantica...ne siete stati conquistati?

________________________________________________________________________________________________


INIZIO SECONDA TAPPA

La seconda tappa del gdl prevede la lettura dei capitoli che vanno dal 5 al 10 incluso. Inizia oggi e terminerà il 20 Ottobre, quindi avete una settimana di tempo per immergervi nella lettura. Il 21 Ottobre ci ritroveremo di nuovo qui per fare il punto della situazione e dare il via alla terza tappa. 

Il GDL si concluderà il 4 Novembre per un totale di quattro tappe. Le iscrizioni resteranno aperte per tutta la durata dell'iniziativa, quindi se volete partecipare siete ancora in tempo (qui per iscrivervi), solo che dovrete mettervi in pari con i capitoli. Per qualsiasi domanda, dubbio e informazione, non esitate a contattarci alla nostra email idib.books.edition@gmail.com o su Facebook.

Calendario tappe:
  • 7 Ottobre: Inaugurazione GDL + Iscrizioni + Inizio prima tappa
  • 7-13 Ottobre: Lettura dal Prologo al capitolo 4 incluso
  • 14 Ottobre: Inizio seconda tappa + punto della situazione
  • 14-20 Ottobre: Lettura dal capitolo 5 al capitolo 10 incluso
  • 21 Ottobre: Inizio terza tappa + punto della situazione
  • 21-27 Ottobre: Lettura dal capitolo 11 al capitolo 15 incluso
  • 28 Ottobre: Inizio quarta e ultima tappa + punto della situazione
  • 28 Ottobre-3 Novembre: Lettura dal capitolo 16 al capitolo 21
  • 4 Novembre: Chiusura GDL + Commento collettivo

Per il momento è tutto. Continuiamo ad andare avanti con i capitoli per saperne di più sui misteri che avvolgono le vite dei protagonisti. Vi auguriamo buona lettura! Alla prossima settimana!

                                                                                                                              IDIB-BE STAFF

5 commenti:

  1. Bonsoir :3
    Devo dire che per me l'inizio di questo romanzo non è stato il massimo, ho visto il tutto un po' troppo accelerato.
    Il prologo mi aveva ispirata moltissimo, un'idea molto romantica e originale quella del cuore diviso da restituire, ma dall'altra parte ho trovato troppo poco credibile il fatto che Aili e Deam si innamorassero così presto. Alla fine si tratta di meno di una settimana e nonostante io creda che il colpo di fulmine esista, così mi sembra...un po' troppo. E' anche vero che Aili e Deam vivono in un tempo e in un luogo molto lontano dal nostro e dalle nostre convenzioni sociali, è anche vero che questa storia ha un tocco un po' fiabesco, ma pur tenendo conto di tutti questi elementi non ho potuto fare a meno di storcere il naso quando Deam ha dichiarato il suo amore ad Aili e le ha chiesto di sposarla. Non dubito del fatto che il loro sia un amore vero e profondo, ma per me l'impatto, nel giro di poco più di quattro capitoli, con l'idea di un matrimonio tra i protagonisti non è stata semplice da digerire.
    Per quanto riguarda l'ambientazione, invece, fino ad ora mi piace, ha un che di fiabesco e medievale che mi ispira molto.
    Sul mago, devo dire che la sua uscita di scena mi è sembrata un po' troppo repentina, nonostante sia stata causata da un sentimento forte e puro come l'amore. Non credo sia morto, anzi, penso che si rifarà vivo molto presto.
    Sono rimasta davvero stupita leggendo di Deam che aggredisce Aili, non sono riuscita a farmi un'idea ben definita di questa situazione, ma confido in una spiegazione una volta lette le prossime pagine. C'è qualcosa che non va ed è evidente, ma siamo ancora all'inizio del romanzo praticamente, e potrebbe essere successo di tutto.
    Spero che la storia riesca a prendere una piega migliore nei prossimi capitoli, dalle premesse non sembra che mancheranno nuove avventure e nuovi misteri.

    RispondiElimina
  2. Anche io ho qualche dubbio su questo inizio e devo ammettere che ho fatto tremendamente fatica. La storia tra Aili e Deam non mi ha presa particolarmente, sono poco coinvolta tanto che ogni scusa era buona per leggere qualcos'altro. Non so voi ma la mia faccetta fa qualche smorfia all'idea di andare avanti. Comunque non mi arrendo...
    Per quanto riguarda il mago, anche io come Annie, penso che non sia possibile che si sia dileguato così in fretta, secondo me ha ancora qualche cartaccia da giocare anzi penso che c'entri qualcosa con l'anello di Deam e penso anche che abbia fatto una sorta di sortilegio per raggiungere i suoi scopi.

    RispondiElimina
  3. L'idea generale mi sembra molto carina. I fatti si sono svolti davvero velocemente, però da una parte la questione che sembra "finito tutto" a meno di un quarto del libro mi fa ben sperare che l'avventura sia appena iniziata. I protagonisti sono simpatici, anche se ho trovato la narrazione in prima persona un po' troppo semplicistica e in certi punti forzata. Effettivamente troppo "lampo" l'amore e il matrimonio.

    RispondiElimina
  4. Non ho potuto commentare prima perché ero rimasta indietro (Am lumacchina), ma finalmente mi aggiungo anch'io ai commenti. A malincuore devo dire di essere d'accordo con le opinioni di Annie e LaRosy: spesso ho preferito leggere altro, ma voglio essere chiara e spiegarne le ragioni.
    L'impianto fiabesco è davvero apprezzabile ma, se funziona abbastanza bene nel prologo, lo stesso non si può dire dei capitoli successivi. La storia d'amore tra Aili e Deam era scontata, non solo per quanto rivelava già la trama, ma per quanto avviene all'inizio: il mago si è fregato da solo con il suo sortilegio. Il cuore si può donare davvero solo con un atto d'amore e questo ha reso la magia tanto potente quanto fragile.
    Sorvolando sull'episodio del "rapimento", ho trovato che l'azione narrativa fosse troppo frettolosa: in un batter d'occhio Aili e Deam sono perdutamente innamorati. Al di là delle prime avvisaglie di cotta della ragazza, manca una graduale conoscenza tra i due. Nel bosco Deam inizia a giocherellare con i capelli di Aili. It's so creepy! Insomma si conoscono da appena un giorno! Ho evitato, essendo all'inizio, di dare troppo peso al gesto e al successivo episodio con i lupi.
    Quando i due si ritrovano, però, la dichiarazione d'amore mi è sembrata assolutamente precipitosa. Ho cercato di ripetermi che Aili è una fiaba e che pertanto segue tempi diversi da quelli classici, ma non sono riuscita a trovare soddisfazione anche perché, nel giro di poche pagine, ci ritroviamo davanti alla proposta di matrimonio.
    In questi quattro capitoli, inoltre, i due ragazzi affrontano e annientano il loro grande nemico, il mago. Non mi aspetto che sia davvero finita lì e anzi, sono certa che il mago abbia già fatto la sua ricomparsa e messo a segno un nuovo colpaccio (l'aggressione di Aili da parte di Deam).
    Ho trovato che il testo contenga tanti errori, relativi soprattutto all'uso della punteggiatura e alcuni passaggi sarebbero, a mio avviso, da rivedere. Tenuto conto che si tratta di un'autopubblicazione, però, penso si possa chiudere un occhio. Per quanto riguarda lo stile, ho avuto l'impressione che sia ancora un po' acerbo: spesso i dialoghi sono fuori luogo e finti e, a dispetto della velocità dello svolgimento, qualche volta l'autrice cede alla tentazione di descrivere ogni dettaglio.
    Es. "Mi portai davanti al lavello. Afferrai il maniglione per far scendere l’acqua e abbassai la leva. Il liquido trasparente si riversò fuori dal tubo."
    Come scrive Marina, però, spero anch'io che la vera avventura debba ancora iniziare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai una cosa? Non avevo pensato all'aspetto fiaba e quindi a tempi di narrazione differente. Continuerò a leggerlo sotto questa ottica, grazie dell'involontario suggerimento. :)

      Elimina