Recensione: "Destino di un amore" di Linda Bertasi

11:30

Buongiorno a tutti lettori italiani :)
Oggi vorrei parlarvi e attirare la vostra attenzione su "Destino di un amore", romanzo d'esordio di Linda Bertasi. E' libro datato, non è di recente pubblicazione, ma dopo aver avuto la possibilità di leggerlo, proprio grazie all'autrice, non ho potuto tirarmi indietro.
Vi avevo parlato di un altro suo libro proprio qui sul blog, quando eravamo solo agli inizi: se vi interessa avere qualche informazione su "Il rifugio", trovate tutto qui.
Vi lascio i dati del romanzo e poi i miei pensieri a riguardo, sperando troverete tutto interessante.

Titolo: Destino di un amore
Autore: Linda Bertasi
Editore: La Caravella Editrice
Data di uscita: Gennaio 2010
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 327

Trama:
Può l’amore decidere di condurci per strade impervie, dove la ciclicità degli errori commessi altro non alimenta che il desiderio di autenticità dell’amare? Senza poi per nulla sminuire la dignità di quanti, come Francesca, la protagonista di questo viaggio, anche dopo salti e giri nel vuoto, recuperano ancora più efficacemente il senso profondo di ogni cosa. Un romanzo d’amore, quasi un giallo per le sorprese e la suspense dietro l’angolo; come a suggellare un ponte sulle distanze dell’impossibile, dove anche i sogni e le attese più irrealizzabili possono, in qualche maniera, rendersi disponibili.
 
Il mio pensiero:
Dopo aver letto "Il rifugio" (trovate qui la mia recensione, sul mio blog personale), secondo romanzo dell'autrice Linda Bertasi, sono stata contattata di nuovo da Linda per propormi di leggere il suo romanzo d'esordio; io sono stata ben contenta di accettare perché "Il rifugio" mi era piaciuto moltissimo e perché anche lo stile dell'autrice mi aveva coinvolto e appassionato.
Così eccomi a parlarvi di "Destino di un amore", una storia d'amore legata nel tempo, una storia di amori impossibili, passionali, sbagliati, odiati, vissuti, dimenticati e ritrovati.
Protagonista è Francesca, che conosciamo all'inizio del libro come un'universitaria piena di vita e di voglia di vivere, con una passione spropositata per Parigi. Lì, in vacanza con due amiche, incontrerà Philippe; un ragazzo di ricca famiglia attraente e di una dolcezza disarmante, ma pieno di solitudine e bisognoso d'amore.
Fra i due scatterà l'amore quasi istantaneamente e dopo dolci e passionali baci rubati, i due giovani dovranno separarsi.
Così inizia la storia e così concludo il mio riassunto sulla trama, perché non voglio rivelare niente di più. Ma vi ritmo coinvolgente, passionale e dolce. La vita dei due giovani si incontrerà e scontrerà più volte; e così per i loro figli e nipoti. Infatti la storia si svolge in diversi periodi di tempo, all'inizio conosciamo Francesca e Philippe ancora giovani e ignari del loro destino; poi faremo un balzo di vent'anni e dopo questi, un altro balzo di trenta. Ecco perché abbiamo la possibilità di conoscere figli e nipoti.
assicuro che dopo quello che vi ho scritto qui sopra, le cose continueranno con un
Ribadisco che lo stile della Bertasi mi piace moltissimo, è semplice e fluido, non si trovano intoppi nella lettura, ma nonostante la semplicità il romanzo è ricco di descrizioni a tutto tondo; conosciamo i personaggi, le ambientazioni e in modo sempre più accurato i loro sentimenti ed emozioni.
La storia prende il lettore e lo trasporta con sé senza lasciarlo mai andare, io personalmente non ho mai provato noia, anzi ero sempre più desiderosa di conoscere lo svolgimento dei fatti. Pensate solo che ci ho messo mezza giornata per leggere 327 pagine, quando sono arrivata a sera ho continuato a leggere mentre cenavo proprio perché avevo estremo bisogno di sapere come andasse a finire.
In tutto questo c'è un però. Il difetto che ho trovato è la protagonista, Francesca. Se all'inizio mi piaceva e accettavo il suo modo di fare, con il continuo della storia ho iniziato quasi ad odiarla e a sperare il peggio per lei. Non posso spiegarvi nei dettagli i motivi per questo mio "odio" perché altrimenti rischierei di spoilerarvi maggior parte del libro; semplicemente non ero d'accordo con la maggior parte delle sue scelte: se quando si è giovani alcuni errori vengono perdonati e quasi cancellati, quando si è adulti e si ha una famiglia ci sono errori che non andrebbero commessi, soprattutto se si possiede una famiglia splendida, con un marito che prova quasi adorazione e una figlia meravigliosa. C'è stato un momento in cui avrei voluto fiondarmi fra le pagine del libro e prendere a schiaffi Francesca per il dolore che continuava a causare e l'egoismo con cui affrontava la vita. E questo mio stato è continuato fino quasi alle ultime pagine del libro, in cui ho apprezzato moltissimo il finale che l'autrice ha deciso di dare alla sua storia.
Destino di un amore è una storia ricca di sentimenti ed emozioni, è una storia che parla d'amore ma non solo; è una storia piena di dolore, rimorsi e sensi di colpa, una storia ricca di segreti taciuti troppo a lungo e di sconvolgimenti creati da quegli errori commessi senza pensare.
Vi consiglio con il cuore questo libro, perché è un esordio con i fiocchi; un esordio che fa subito comprendere le capacità dell'autrice e la sua voglia di raccontare, fa subito capire che Linda Bertasi è in grado di raccontare amore e sofferenza, mistero e realtà; creando un'atmosfera a tratti divertente e leggera, subito pronta a trasformarsi in sconvolgente e ricca di emozioni.
Sono soddisfatta di questa lettura e credo continuerò a seguire quest'autrice nei suoi prossimi libri, proprio perché sono rimasta incantata dal suo stile e della sue storie.
 
 
Voi cosa ne pensate di questo romanzo? Conoscevate già l'autrice e i suoi libri? Oppure vi ho dato una buona idea per una prossima lettura?
 
 
 

Ti potrebbe anche interessare

1 commenti

  1. Mi hai dato un'idea per una prossima lettura:) bella recensione

    RispondiElimina