venerdì 24 marzo 2017

Recensione : MISS YOU di Sara Stroppa e Roberta Ambrogio


Titolo: Miss You
Autore: Sara Stroppa e Roberta Ambrogio
Editore: Lettere Animate
Pagine: 34
Prezzo: €0,99 (ebook); €7,99 (cartaceo)

Trama. Sono tanti i motivi che possono spingere una ragazza a partecipare al concorso di bellezza più famoso e importante d'Italia. Per Stella è uno solo: il bisogno impellente di un riscatto. Un bisogno da sempre avvertito anche da Christian, il fascinoso modello di cui si innamora perdutamente. Soltanto quando la loro storia d'amore viene messa a dura prova dagli eventi, però, Stella comprende il significato profondo dell'esperienza che desidera intraprendere, l'impatto che questa avrà sulla sua vita e sulla donna che vuole diventare. O che forse già è.


La mia recensione
Quella che troverete tra queste pagine è una storia breve, un racconto, con protagonista Stella, una ragazza bella certo, ma anche comune. Stella quasi per caso si ritrova a partecipare al concorso di Miss Italia, non per smania di apparire ma per riscattarsi di un torto subito, che le ha spezzato il cuore e anche un po' al fiducia negli altri.
Il racconto si presenta certamente come un monito alla crescita e al farsi forza, al non perdersi dietro un rifiuto e a un tradimento. Questo fa Stella, alza la testa, inforca la sua fascia da Miss e cerca di dimostrare prima di tutto a se stessa di potercela fare, di riuscire a voltare pagina e spiccare il volo. Ma non solo, Stella ci vuole anche dimostrare come, dietro alla bellezza, non sempre ci sia solo un guscio vuoto, ma anche une persona intelligente e sensata.
La storia è carina, intrattiene sicuramente per il breve tempo in cui si legge, eppure l'ho trovata, seppur ben scritta, piena di cliché, ma di quelli che più comuni non si può: la bella ragazza che emerge dalla massa, il ragazzo belloccio e vanesio che si frega con le sue mani, la rivale rifatta e volgarotta, il parrucchiere amico che più amico non si può e che ovviamente è omosessuale. Insomma, un racconto che ho trovato semplice, leggero, che voleva dare anche un piccola lezione di vita ma che, anche per la sua brevità, ho trovato troppo pieno di cose scontate, elementi già visti e rivisti.

Voto
2 cuori e mezzo!

Alla prossima






Nessun commento:

Posta un commento