martedì 24 settembre 2013

C'è post@ per noi # 24

Buon pomeriggio a tutti,
oggi è il mio turno di presentarvi le richieste di segnalazione che abbiamo trovato nella nostra mail.
Si tratta di alcuni titoli molto interessanti che vi invito a scoprire insieme a me.
Quindi, bando alle ciance e buona lettura!







Titolo: Light & Hope
Autore: Rossella Modugno
Casa editrice: autopubblicato
Formato: ebook
Pagine: 113
Prezzo: 0,99 €
Link utili: Amazon, Kobo


Trama: Un mondo invaso da una forza oscura e innaturale. Una Roccaforte nanica che si è trasformata in una prigione per gli elfi e un rifugio per gli umani. Cosa potrebbe succedere se il cacciatore e la sua preda potessero discutere sul senso della storia? 
Possiamo accettare che gli elfi siano i "buoni" e i vampiri i "cattivi", per forza di cose, per la loro "natura"? E i nani e gli umani che parte devono recitare? Quanto è determinato dagli Dei, quanto dal Caso e quando dalla Libertà? E l'amore è per forza ricambiato, puro, innocente?
Un libro fuori dagli schemi, un viaggio in una creazione fantasy originale che è un viaggio all'interno delle profondità della nostra anima.


Titolo: Trailer letterari
Autore: Angelo Capotosto
Casa Editrice: Lettere animate
Pagine: --
Prezzo: 10,00 €

Trama: Il Trailer Letterario si può considerare un genere in cui letteratura e cinema trovano dei puntidi incontro.
La conoscenza cinematografica funziona da musa ispiratrice. 30 microracconti apparentemente staccati fra loro, ma che la mente più attenta può racchiudere in un romanzo a puntate in cui una parola, uno stato d'animo o una citazione può rimandare ad un trailer precedente come se fosse un'unica storia.
La storia dell'uomo qualunque dei nostri giorni.








Titolo: Le scuderie di re Salomone
Autore: Roberto De Giorgi
Casa editrice: spazio agorà
Pagine: 74
Prezzo: 2,99 €
Link utili: Spazio Agorà

Trama: Una straordinaria avventura di due giovani studiosi, un archeologo e un fotografo, che si trovano nel 1925 in Terra Santa, sulle orme degli scavi internazionali delle scuderie di Re Salomone. Dai frammenti di appunti giovanili, l’autore ripercorre quello che da ragazzo aveva abbozzato, una sorta di cammino nella fede che da seminarista lo intrigava, che doveva esprimersi in un lavoro narrativo poi interrotto. Come interrotta, fu la sua vocazione. Ora l’autore dopo quarant’anni recupera quella storia cosi com’era stata immaginata, dal punto in cui era interrotta. Ne viene fuori un’avventura che trasborda nella fantasia, nel soprannaturale vissuto senza eccedere nel fumetto, con uno stile semplice da leggere e molto coinvolgente.


Titolo: Luce Opaca
Autore: Patrick Poini
Casa Editrice: Giovane Holden Edizioni
Pagine: 72
Prezzo: 13,00 €

Trama: Un ragazzo affetto da narcolessia passa le giornate rinchiuso nella sua camera-cassonetto, circondato da vestiti sporchi, plettri consunti, resti di pasti e bocconi di pensieri avariati. Rigorosamente al buio.
Finché nella sua vita appare Luce, nomen-omen, ragazza del piano di sopra che ascolta da tempo ammaliata le note della sua chitarra e decide di svegliare Corrado da quella sorta di letargo. Ma entrambi i ragazzi sono universi complessi e insondabili, deserti di passate sofferenze che tardano a fiorire: il padre assente, la signorina Sesso Libero come caricatura di madre, un padrigno avvocato perennemente incravattato, e quell’uomo che ha straziato l’infanzia di lei, in una notte di lenzuola rosse e valigie da preparare in fretta e furia.
Ecco che la fuga diviene la sola possibile salvezza: che sia nel buio del sonno, nel sogno, nella musica e nella poesia. Ma la scrittura deve rinnovarsi, occorre redigere il manifesto di una nuova corrente: il non-fisionomismo. Perché siamo personaggi senza occhi né bocca e il colore dei capelli dobbiamo scegliercelo da soli, in un estremo atto di rinnovata volonta.
Una finestra sull’amore dai contorni onirici, una storia agrodolce dal finale aperto e inaspettato, che con un filo di malinconia vi condurrà nel profondo dell’animo umano, laddove un barbaglio di luce, seppure opaca, vale mille raggi di sole.

Per ora, questo è tutto. Avete trovato qualcosa che vi ha incuriosito? Io sono attratta dalla cover di Luce opaca. Lo so che un libro non si giudica dalla copertina, ma anche l'occhio vuole la sua parte no?
E voi? Quale vorreste leggere?



Nessun commento:

Posta un commento