C'è post@ per noi... #161

09:00




Ciao a tutti!
Finalmente l'estate è arrivata e io oggi sono pronta per fare un bel giretto in montagna, spero in una bella giornata, ma ho già pronto un libro per passare il tempo, in caso di pioggia
Che siate al mare, a casa, in montagna o da qualche altra parte, eccovi qualche proposta fresca fresca.











1986, di Giuseppe Ottomano


Titolo: 1986

Autore: Giuseppe Ottomano

Genere del Romanzo: Commedia fantastica

Casa Editrice: Edizioni Leucotea

Prezzo: 16,90€

ISBN: 9788899067410

Formato: Cartaceo

Pagine: 232.

LinkFacebookEdizioni Leucotea



Sinossi: 
Due ventenni, disoccupati e cialtroni, nonché inseparabili amici d’infanzia, di caserma e di scuola, ricevono un’inaspettata eredità da un loro ex professore delle superiori. Grazie a questa, possono permettersi di vivere di rendita, e decidono di intraprendere insieme un viaggio lungo l’Europa a caccia di ragazze.

I due possiedono personalità differenti tra loro, entrambe caratterizzate da un tratto grottesco: Andrea, è un cultore dell’eleganza ed è superficiale, spericolato, estroso e cleptomane, mentre Tommy, la voce narrante, è più introverso, dimesso e riflessivo. Ciò che li accomuna è la loro inguaribile passione per l’altro sesso, per cercare di soddisfare la quale infondono tutte le proprie energie, senza ottenere in cambio altrettante soddisfazioni. Per molti versi i loro profili rimandano ai personaggi della commedia cinematografica all’italiana, soprattutto quelli interpretati da Gigi e Andrea, e a Il Sorpasso di Dino Risi, ma detengono comunque una propria originalità.

Il romanzo racconta questo interminabile viaggio che Andrea e Tommy intraprendono subito dopo avere preso possesso dell’eredità, e che nel corso di trent’anni li porterà attraverso un’Europa ibernata a un 1986 immutabile.

Infatti, poco dopo la loro partenza i protagonisti muoiono in un incidente d’auto e, senza rendersene conto (nel romanzo si ha l’impressione che ne siano scampati fortunosamente), accedono a un universo parallelo, dove si percepisce una realtà adattata all’anno in cui vi si è giunti, ovvero quello della morte nel mondo originario.

La specificità di questo universo è gradualmente identificata da chi lo vive, tranne che dai protagonisti, eternamente affaccendati nella ricerca di ragazze da tentare di sedurre, e da Johann (“Svelton” John lo soprannominano caustici i due protagonisti), un giovane e ingenuo idealista sudtirolese, immerso nel proprio sogno di scatenare una rivoluzione mondiale non violenta.

Nel corso della lettura il mistero di questo universo parallelo, in cui si ripetono all’infinito le stesse notizie (il disastro di Černobyl', l’Argentina di Maradona campione del mondo, il governo Craxi bis, l’epoca dell’edonismo reaganiano, gli albori della perestrojka in Unione Sovietica), nelle discoteche si balla sulle stesse canzoni, al cinema si vedono gli stessi film, la moda è immutabile e si è sempre fermi alla stessa tecnologia, sembra quasi impenetrabile, in quanto la realtà è filtrata dalla voce narrante di Tommy, che non spicca per acume. E ogni volta che Tommy sembra afferrarne il senso, lo perde ineluttabilmente di vista, un po’ a causa della propria inettitudine e un po’ perché depistato da Andrea, concentrato animo e corpo nella propria vana missione di seduzione.

Le loro imprese amatorie, sistematicamente votate al fallimento, saranno la cornice di una serie di vicende caratterizzate da un incedere grottesco, in cui comunque i due daranno ampio sfoggio di risorse inaspettate.

Nell’ultima parte del romanzo i protagonisti si trovano rocambolescamente in una Berlino che vedono ancora divisa dal Muro; e nel settore orientale assistono all’annuncio di una rivoluzione, che avrà lo scopo di ribaltare le regole dell’universo parallelo e di ristabilirvi una vita normale, in cui la realtà venga nuovamente percepita senza deformazioni. In questa occasione viene svelato che il loro ex professore, da cui hanno ricevuto l’eredità, era in realtà un emissario dell’universo parallelo, che li ha selezionati di proposito, individuando in loro una dote specifica, ma misteriosa. Inoltre, in questa sede si dipanerà il meccanismo dello stesso universo parallelo, in cui loro si sono trovati a vivere.

La presa di coscienza della realtà da parte dei due protagonisti avrà un impatto iniziale scioccante. Alla fine supereranno il trauma, accettandola solo parzialmente, e anziché unirsi alla rivoluzione imminente, decideranno di proseguire a oltranza nella loro caccia finora infruttuosa.

Infatti, dietro il taglio grottesco, il romanzo vorrebbe essere anche una metafora dello scorrere dell’esistenza, intesa come un lungo viaggio verso una meta vischiosa e sistematicamente irraggiungibile.


Biografia dell’autore:
Giuseppe Ottomano è nato a Bari nel 1965 e vive a Milano dove lavora come contabile in una multinazionale.
Tra il 2008 e il 2011 ha collaborato al sito di storia sportiva SportVintage e alla rivista telematica Pianeta Sport.
Precedenti pubblicazioni: “Il volo di Volodja. Vladimir Jaščenko, campione fragile” (co-autore Igor’ Timohin). Miraggi Edizioni, Maggio 2014.




Porre limiti ai propri figli attraverso l'ascolto e il rispetto - Manuale pratico di un'educatrice Montessori, di Catherine Dumonteil-Kremer



Titolo: Porre limiti ai propri figli attraverso l'ascolto e il rispetto - Manuale pratico di un'educatrice Montessori.


Autore: Catherine Dumonteil-Kremer

Prezzo: 8,50 €

Editore: Terra Nuova Edizioni

Pagine: 128

Pubblicazione: 2016

Sinossi:
Sfiniti dai pianti, frustrati o irritati dai capricci, addolorati di fronte a estenuanti battaglie: quanti genitori potrebbero dire di non aver mai vissuto simili momenti? Eppure si è comunque perdutamente “innamorati” dei propri figli. Ma come fare per uscire da questa lotta quotidiana? E come comportarsi al meglio senza ricorrere a percosse o punizioni per poi sentirsi in colpa? Come accompagnare i figli nella loro crescita senza intimidirli e reprimerli? A spiegarlo è Catherine Dumonteil-Kremer, madre di tre figlie, consulente familiare ed educatrice Montessori, nel libro Stop. Porre limiti ai propri figli attraverso l’ascolto e il rispetto.

Stop è un manuale pensato e scritto a misura di genitore; ed il genitore saprà riconoscersi negli ostacoli elencati e trovare conforto e aiuto concreto nei consigli e nei suggerimenti.



Tre alberi per Bruno, di Brunella Baldi e Maria Theresia Rössler



Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Titolo: Tre alberi per Bruno

Autori: Brunella Baldi, Maria Theresia Rössler

Illustratrice: Brunella Baldi

Prezzo: 13€

Pagine: 32

Pubblicazione: 2016

Editore: Terra Nuova Edizioni





Sinossi:
Terra Nuova, da sempre sensibile al tema dell'ambiente, pubblica nella collana di libri illustrati per l’infanzia un volume pensato per far nascere nei bambini la consapevolezza necessaria affinché assumano il ruolo di custodi degli alberi e della Natura. Tre alberi per Bruno è la storia di una scelta: il protagonista si trova davanti a casa tre alberelli bisognosi di cure e decide di prenderseli a cuore. Impara a fornire loro ciò di cui hanno bisogno e ne osserva fiero il rigoglio e la crescita, fino a trovarsi un bosco. E lì con gli amici festeggia i frutti di un’alleanza, quella tra noi e Madre Natura.Il marchio del serpente




Il Marchio del Serpente, di Alberto Chieppi

Titolo: Il Marchio del Serpente

Autore: Alberto Chieppi

Editore: self-publishing

Anno di pubblicazione: 2016
Genere: Fantasy
Eventuale appartenenza a serie: primo volume de Le Cronache del Reame Incantato

Pagine: 497

Formati disponibili e relativi prezzi: mobi, epub entrambi a 2.99€

Link: Facebook

Sinossi: 
Sam è un teppistello quindicenne che vive nei sobborghi milanesi, passando le giornate saltando la scuola e vagando per la città senza meta. Una notte, la sua intera esistenza viene stravolta quando l'avvenente vicina di casa lo salva dal tentativo di rapimento da parte degli Spector. Sam scopre così di essere uno stregone destinato a salvare il Reame Incantato dall'oppressiva tirannia del Cancelliere Magnus Paladin, a cui gli Spector rispondono. Incredulo ma determinato a scoprire la verità sulle proprie origini, Sam attraversa il portale magico che lo catapulta in un mondo pericoloso abitato da maghi e stregoni in perenne rivalità. Sirio Paladin, figlio minore del Cancelliere, vive invece all'ombra del nome della sua potente famiglia e dei fratelli ben più abili e coraggiosi; il giovane mago, durante il suo addestramento, resta coinvolto in un complotto ai danni del padre che cercherà di sventare con ogni mezzo. I due ragazzi scopriranno, ognuno a suo modo, che le loro vite sono in balia di forze oscure e che dovranno lottare per salvarsi e trovare il loro posto in un mondo popolato da goblin pasticcioni, misteriose confraternite e draghi terrificanti, proprio mentre un antico male viene liberato e minaccia di distruggere l'intero Reame Incantato a capo di un esercito di orchi, non-morti e uomini lucertola.
Biografia dell'autore:
Sono nato a Vizzolo Predabissi, il 4 febbraio 1981 e attualmente risiedo a Melegnano (MI).
Ho frequentato le scuole della mia città fino alle superiori quando, nel 2000, ho conseguito la Maturità Scientifica presso il Liceo Scientifico di Melegnano.
Ho frequentato la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università Statale di Pavia conseguendo nel 2005 la Laurea triennale in Fisica e, in seguito, mi sono iscritto alla Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università degli Studi di Milano dove, nell’aprile 2008, ho conseguito la Laurea Magistrale in Astrofisica con Tesi sperimentale elaborata in seguito ad un lavoro di ricerca della durata di un anno e svolto presso l’Osservatorio Astronomico di Brera.
Nel giugno dello stesso anno, sono stato assunto presso un’azienda operante nel settore aerospaziale e avionico.
Nel maggio 2010 mi sono sposato con Federica e nel 2012 e 2014 sono nati i miei due meravigliosi bimbi Andrea e Tommaso.






Buona domenica e buona lettura,





Ti potrebbe anche interessare

0 commenti