C'è post@ per noi... #280

08:58

Buona domenica lettori! Cominciamo questo caldo mese di luglio con nuove segnalazioni made in Italy.








Titolo: Il marchio dell'innocenza
Autrice: Cristina Del Tutto
Editore: Aracne editrice
Pagine: 452

Sinossi: Inghilterra, metà del XIII secolo sotto il regno di Enrico III, nel periodo contraddistinto dalle rivolte dei Baroni e dalle persecuzioni nei confronti degli Ebrei. L’amicizia tra Gloriana (figlia di Lord Midmay, Conte di Lincoln e consigliere del Re) e il principe Edoardo (il futuro Re Edoardo I), sbocciata fin dall’infanzia, diviene amore appassionato al punto da portare Edoardo a progettare la destituzione della sua legittima consorte, Eleonora di Castiglia, che dopo tre anni ancora non gli aveva dato un erede. Gloriana, con un inganno, viene attirata a Corbury, dove suo padre sta trattando con ebrei e nobili oppostisi alla Corona, mentre le truppe di Edoardo marciano verso la città per raderla al suolo e uccidere tutti i rivoltosi. La presenza di Gloriana, pensata per dissuadere il principe dall’attaccare, ritarda solamente gli eventi. Gloriana viene messa in salvo da un giovane ebreo, Robert Roth, mentre la città viene messa a ferro e fuoco. Gloriana si innamora del giovane Robert, un animo gentile e sensibile, a differenza di Edoardo che con gli anni era divenuto violento, arrogante ed estremamente possessivo nei confronti di Gloriana. La relazione con Robert provoca l’ira del padre di Gloriana, che imprigiona e fa torturare il ragazzo. Per Gloriana viene organizzato un matrimonio di facciata con Lord Philip de Mortimer, fedele alla Corona ma anche uomo dei reali di Spagna. Egli dapprima asseconda Gloriana e offre protezione a Robert, poi, quando Gloriana rimane incinta di Edoardo, insinua nel principe il dubbio che il nascituro possa non essere suo, e provoca la morte di Gloriana, evitando così la destituzione di Eleonora di Castiglia. 


Biografia: Cristina Del Tutto, nata nel 1975, vive e lavora a Roma come consulente politico e parlamentare. Scrive da anni articoli di attualità e analisi politica. E’ una ghostwriter e autrice di sceneggiature, opere teatrali e poesie. Il marchio degli innocenti è il primo dei due romanzi storici, che tratta delle persecuzioni delle comunità ebraiche sotto il Regno di Edoardo I d’Inghilterra. 




Titolo: SICE Le bambole non hanno diritti
Autore: Fernando Santini 
Casa Editrice: Dark Zone Edizioni 
Genere: Thriller
Pagine: 224 

Sinossi: Il Vice Questore Marco Gottardi ha avuto un passato importante nei reparti operativi della Polizia di Stato. Dopo aver vissuto sulla sua pelle la violenza della lotta alla criminalità si è ritirato a gestire un tranquillo commissariato romano. La sua esperienza e la sua capacità di gestione dei propri uomini non possono, però, essere sprecate. È a lui che i vertici del ministero degli Interni affidano il comando di una nuova unità: la Squadra Investigativa Crimini Efferati. La prima indagine in cui la Squadra sarà coinvolta riguarderà la morte di un regista cinematografico, forse collegata all'uccisione di un adolescente il cui corpo, orrendamente torturato, è stato ritrovato alla foce del Tevere. Nel corso della propria azione investigativa, la S.I.C.E. troverà un alleato, anche se non particolarmente gradito al Vice Questore Gottardi: un'organizzazione segreta denominata ARCO, i cui membri hanno deciso che il fine giustifica i mezzi e che quindi si può usare la violenza per far trionfare la giustizia.

Biografia: Mi chiamo Fernando Santini, ho 53 anni e sono romano. Lavoro per un grande gruppo bancario italiano e tre anni fa ho sentito la necessità di scrivere per dare sfogo alle tensioni della mia anima. Nacque così il mio primo romanzo Tutta colpa delle favole che pubblicai in selfpublishing e di cui stampai un centinaio di copie in autonomia per farlo leggere ad amici e parenti. La loro reazione fu entusiastica e mi spinse a scrivere altri tre romanzi che però, come per il primo, non ritenevo pronti per essere proposti ad una casa editrice. All’inizio del 2016 mi sentii pronto per mettere mano alla serie SICE su cui avevo iniziato a riflettere da qualche mese. Scrissi quindi SICE Le bambole non hanno diritti e la valutazione dei miei beta reader fu estremamente positiva. La struttura stilistica mi sembrava finalmente adatta per poter essere proposta ad una casa editrice, ma volevo essere sicuro della mia possibilità di scrivere gli altri capitoli della serie. Scrissi, quindi, anche il secondo romanzo e definii lo story board del terzo prima di decidere di cercare una casa editrice con cui collaborare. Nel febbraio 2017 firmai il contratto con la Dark Zone edizioni per i 6 romanzi della serie e, a novembre 2017, in occasione di più libri più liberi, il romanzo ha visto la luce. 


Titolo: Piccola Cenerentola - ossessione d'amore
Autrice: Vanessa Vescera
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: chick-lit
Collana: Digital Emotions
Disponibile in ebook e cartaceo

Sinossi: Monica, affascinata da sempre dalla fiaba di Cenerentola, ne desidera una tutta sua. Memore del suo giuramento fatto da bambina, quando lasciava le sue scarpette sparse per Palermo nella speranza che il principe azzurro le trovasse per fargliele calzare; quando si imbatte in un libro di poesie con appuntato solo un nome, Brian Ferrari, decide di assecondare il destino. Arrivata a Bologna per lavorare e sfortunata sia in amore che negli affari, combina guai uno dietro l’altro, ma non si arrende e decide di inseguire il suo folle e ossessivo sogno d'amore. A questo punto, per cercare lo sconosciuto, solo la fata Madrina può salvarla ma se, invece di essere un'anziana signora, fosse un uomo affascinante con occhi blu cobalto da mozzare il fiato?
Questa è la fiaba moderna di una principessa e del suo principe che non indossa un mantello azzurro ma, in borghese, se ne sta al suo fianco lasciandola sbagliare, perché l'amore non deve mai essere rimpianto.  


Titolo: Il Teatro degli Arcani – L'Imperatore
Autori: Alessio Banini e Chiara Magliacane
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Data di uscita: 6 giugno 2018
Genere: Urban Fantasy, Dark Fantasy
Collana: “Fantasy” 

Sinossi: “Gli uomini non sono capaci di governarsi da soli. Se lasciati a stessi, conducono il mondo alla rovina” 
È questo il mantra di Ettore, un ambizioso universitario senese, educato per diventare il degno erede della potente famiglia Visconti e il custode privilegiato di un segreto secolare: la Maschera dell'Imperatore, un artefatto magico in grado di soggiogare la mente altrui. 
L’iniziale atmosfera di calma è stralciata dal contatto con l’Altrove, un macabro mondo parallelo, e con le sue creature terrificanti, che metteranno in pericolo la vita di Ettore... e la sua moralità. 

Gli autori: Alessio Banini nasce nel 1983 e vive nei pressi di Montepulciano. Laureato in antropologia culturale, è scrittore di narrativa e giornalista. Esce nel 2010 La Razza Maledetta (Zerounoundici Edizioni), seguito da Sangue Ribelle, La Strada Perduta e Il Carnevale delle Anime (Plesio Editore). Nel 2013 ha pubblicato Dopo la Mezzadria (Effigi Editore), un saggio di antropologia economica sulla Valdichiana. All'interno del sito www.alessiobanini.it potete trovare racconti, approfondimenti e curiosità sull'ambientazione dei suoi romanzi. 
Chiara Magliacane nasce nel 1989 e vive a Roma. Dottoranda in antropologia alla Queen's University di Belfast, è autrice ed editrice di articoli accademici: le sue aree di ricerca sono legate alla salute nel Messico indigeno e alle conseguenze del conflitto nordirlandese. Nel 2016 il suo racconto breve La Rinascita di Mark viene pubblicato nell'antologia Le Ragunanze (Le Mezzelane Casa Editrice), essendo tra i finalisti del Contest Letterario omonimo del 2015. 







Ti potrebbe anche interessare

0 commenti