Recensione: IL PILATES NON LO AVEVO CONSIDERATO - MICHELA ROSA

08:34



Titolo: Il pilates non l'avevo considerato
Autrice: Michela Rosa
Editore: Rizzoli
Collana: You Feel
Mood: Ironico

Sinossi: Quando hai il cuore spezzato, non scappare. Vendicati.
Daria Mancini ha trent’anni, un lavoro che adora e un fidanzato che le altre donne le invidiano. Tutto procede per il meglio… fino al giorno della festa di Ilenia. Qui Daria ascolta senza volere una conversazione tra la padrona di casa e il suo Davide: sconvolta e addolorata, si affida alle amiche Adriana e Isabella per l'organizzazione di una vendetta esemplare. Nelle settimane successive, il Piano cambierà la sua vita trasformandola in una moderna Cenerentola sexy e sicura di sé. Ma spesso anche il piano più accurato può portare a delle conseguenze inaspettate… Un romanzo brioso e leggero, che ci ricorda che la vera bellezza viene dall’interno. In mancanza di quella, ci si può sempre consolare con una nuova crema per il viso e un corso di pilates.  

Recensione: 
Daria è una libraia ed è fidanzata con un avvocato di nome Davide. I due sembrano male assortiti come coppia, infatti, mentre lei pensa che lui voglia chiederle di sposarlo, lui pensa a come lasciarla.

Davide col manforte di quella serpe di Ilenia, moglie di Michele (capo di Davide), decide di lasciare Daria con un messaggio. 

Distrutta, Daria si rivolge alle sue storiche amiche, Isabella ed Adriana. La folle Isabella propone un piano, far in modo di riconquistare Davide migliorandosi e poi scaricarlo per ripagarlo con la stessa moneta.

Inizia così il processo di cambiamento di Daria, non solo fisico ma anche mentale. 

Sibillino il viaggio a Londra di Daria con Lorenzo, suo capo e palesemente interessato a lei, nonostante la fama di playboy.

Altre attenzioni giungono da Michele, chi lo avrebbe mai detto!

Riuscirà Daria a districarsi tra i vari pretendenti? Lascio a voi scoprirlo.

Alcune dinamiche si intuiscono e sembra non siano chiare solo alla protagonista, altre sono dei veri colpi di scena, piacevole il finale.

Si legge velocemente, una lettura davvero gradevole, come sempre per i titoli di questa collana.





Ti potrebbe anche interessare

0 commenti