RECENSIONE: "L'Altra Me" di Anna Esse

12:51

Titolo: L'Altra me
Autore: Anna Esse
Genere: Romance
Edizioni: Self Publishng
Formato: Ebook - Cartaceo
Prezzo: EU 0,99 - EU 19,99
Pagine: 685

Trama:
 New York. La Grande Mela.
Melanie e Kimberly sono due gemelle identiche nell'aspetto ma con caratteri completamente opposti. Dopo aver visto entrambe le loro relazioni naufragare, decidono di convivere in un appartamento a Tribeca dove ritrovano la loro serena quotidianità, fatta di amici, lavoro e sogni nel cassetto finché un incontro inaspettato scuote le loro vite: vecchi ricordi che riemergono... e nulla sarà come prima.


Recensione:
Melanie e Kimberly sono due sorelle gemelle che vivono insieme e sono legate da un affetto molto profondo, così come profondamente diverso è il loro carattere.
L'Altra Metà esplora il complesso rapporto che lega queste due gemelle omozigoti, addentrandosi nelle loro vite, nelle loro relazioni d'amore, ma non solo. Questo non è solo un romanzo rosa, e andando avanti con la lettura, il lettore si accorgerà che aldilà dell'amore "impossibile" della più discreta Melanie e del carattere esuberante di Kimberly, verranno fuori aspetti inquietanti, che vi  lasceranno sorpresi.
L'amore viscerale che unisce le due identiche sorelle nasconde un segreto, o meglio, un lato oscuro, che pian piano, in un climax di colpi di scena, salterà fuori.

"Quella ragazza era tanto forte quanto sola dentro e non c'era verso di colmare quel senso di vuoto che la logorava, perchè era un qualcosa che percepiva solo lei e non veniva filtrato dal mondo esterno" 

La parte inziale è dedicata alla "fantasia" amorosa della più sognatrice delle sorelle, ovvero Melanie, la quale si è perdutamente innamorata di un attore di una soap. A farla tornare sulla Terra sarà la più concreta Kim, ma quando un inaspettato, quanto piacevole imprevisto, cambierà la vita di Melanie, una serie di eventi ci condurranno verso la parte più cupa del libro. Il lettore si troverà all'improvviso in un romanzo introspettivo, in cui l'autore introduce un tema molto importante: quello della malattia mentale.
Per non svelarvi di più, mi fermo qui, ma invito gli amanti delle storie d'amore e suspance, a leggerlo!









Ti potrebbe anche interessare

1 commenti

  1. Ciao Mariangela!
    Grazie infinite per aver letto e recensito il mio romanzo, sono felice che tu l'abbia trovato piacevole.
    Grazie di cuore.

    RispondiElimina