domenica 3 novembre 2013

C'è post@ per noi...#29

Come stanno i nostri lettori? Vi siete accorti che in un attimo siamo già giunti a novembre? E per iniziare bene questo mese non potevamo certo saltare l'appuntamento con la nostra rubrica del cuore: vi auguro buone segnalazioni e buona domenica.







Titolo: Il compleanno di Eva
Autore: Francesco Rago
Editore: Parallelo54
Data di pubblicazione: 1 ottobre 2013
Pagine: 213
Prezzo: Brossura - € 12,00
Booktrailer

C’è un filo invisibile che lega le vite di Vera, femmina conturbante fuggita da Budapest portandosi dietro un orribile segreto; Paride Brigati, ricco imprenditore della notte con il vizio della coca; Johnny P., famoso deejay all'apice del successo; Matteo Carli, ex enfant prodige dei fumetti e proprietario di una società di catering. Questo filo è incarnato da una ragazza di nome Eva, ed è destinato a spezzarsi proprio la notte del suo diciottesimo compleanno, quando va in scena una mega festa nella lussuosa villa di famiglia, sulle colline piacentine. Una festa che diventa il teatro perfetto per rievocare il passato e proiettarlo nel presente, in quella che si preannuncia una colossale resa dei conti.

Francesco Rago è nato in provincia di Piacenza nel 1979, città nella quale tuttora risiede. Dopo essersi diplomato come ragioniere programmatore, decide di cambiare ambito e di dedicarsi allo studio di materie umanistiche. Nel 2003 si laurea in Scienze dell’Educazione, con indirizzo di Esperto nei processi formativi. Attualmente si occupa di consulenza alle imprese nell'ambito della formazione e della ricerca e selezione del personale. La passione per la letteratura, intesa come espressione di vita, lo porta a coltivare un insano desiderio di scrivere. Ne scaturisce la sua piccola produzione letteraria che sembra essere lì per dare un senso a ciò che lo circonda. Ha pubblicato i romanzi La porta del mare (0111 edizioni, 2009) e Dolce come il piombo (Montag, 2011), oltre a numerosi racconti sparsi in varie antologie. 



Titolo: Da me a me
Autore: Anthony Paglia
Editore: Selfpublishing
Data di pubblicazione: 15 aprile 2013
Pagine: 109
Prezzo: ebook - € 3,99

Da me a me è la storia di un notaio, Giacomo, e dell’incontro, ormai sessantenne, con Giulia, bellissima e ricchissima diciassettenne anoressica appena uscita da un tentativo di suicidio, che gli viene affidata sino al compimento della maggiore età.
Il racconto si svolge nei primi anni duemila, tra Roma e l’Argentario. La struttura narrativa è costituita da una serie di dialoghi tra Giacomo e Giulia. 
Giacomo è ferito dalla sua incapacità di intrattenere rapporti con le donne e dalla sua inadeguatezza al mondo. Insieme vittima e carnefice, Giacomo si rende conto di aver vissuto la sua vita sbagliando più volte senza correggersi mai, ricadendo negli stessi errori.
I dialoghi con Giulia, che intanto riesce, grazie a questo scambio con l'uomo, a guarire dalla sua malattia, portano Giacomo a comprendere se stesso e a guardare con occhi diversi le sue azioni passate, tra le quali figura l'atto più crudele che abbia mai commesso. Il gesto è frutto di un complesso d'Edipo non risolto o della tanto attesa vendetta per la morte del padre?
Forse Giacomo non lo capirà mai, ma proprio questo segreto lo porterà a una estrema decisione finale.

Anthony M. Paglia è uno pseudonimo. L'autore del romanzo Da me a me ha lavorato come agricoltore nella sua gioventù, è poi divenuto consulente di marketing e di start up. La sua specialità è quella di accompagnare la nascita di nuove imprese fatte da giovani, e seguire ricerche di mercato e d'opinione. La sua scelta di pubblicare sotto pseudonimo è spiegata in questa sua frase: "Pubblicare sotto pseudonimo e aspettarsi lo stesso risultato. Segno di un ego smisurato e di come venga subito riportato alla realtà".
L’autore spiega come è nato il libro: "Ho iniziato a scrivere d’estate. La trama e i personaggi mi frullavano in mente da tanti, troppi anni. Soprattutto in vacanza, durante i lunghi trasferimenti in aereo o in auto.
Per un po’ sono andato avanti così: il passatempo di inventare un racconto mi piaceva.
Poi le situazioni, i personaggi e i dialoghi mi venivano in mente anche prima di dormire e appena mi svegliavo. Più avanti anche quando stavo parlando con qualcuno di tutt’altro argomento. Era diventata un’ossessione che mi faceva estraniare dalle conversazioni, che mi raggiungeva nelle riunioni di lavoro. Per liberarmene ho cominciato a creare un file. Due computer sulla scrivania: uno per scrivere, l’altro per cercare su Google. E mi sono divertito molto"

Titolo: Apoptosis
Autore: Renato Mite
Editore: Selfpublishing
Data di pubblicazione: 30 settembre 2013
Pagine: 280
Prezzo: Brossura - € 26,00

Un ricercatore medico, un'innovazione diagnostica rivoluzionaria, una rete digitale per la sanità pubblica e un hacker a mettere tutto in discussione... prima dell'Apoptosis.
Immagina un mondo dove le diagnosi sono sempre precise e preventive. Un mondo in cui puoi monitorare tu stesso il tuo stato di salute. Un mondo dove le malattie sono destinate a scomparire.
Quale sarà la sorte degli uomini?

Renato Mite è nato con la passione per la scrittura in un giorno di maggio del 1983, in una bella città pugliese, Trani. È nato con la passione per la scrittura perché già a sette anni voleva una macchina da scrivere. A dieci anni ha ricevuto in regalo dai suoi genitori una stupenda macchina Olivetti Lettera 32 verde con cui ha scritto le prime storie e ora conserva con gelosia sia la macchina che le storie strampalate.
È nato con la passione per la scrittura perché gli piace leggere, tanto. Le parole lo affascinano con le loro sfumature di significato e la loro potenza evocativa. 
È molto curioso e la sua curiosità si è trasformata in una passione per le scienze in generale, inoltre suo fratello gli ha trasmesso la passione per l'informatica. Da queste passioni è scaturita l'idea del suo primo romanzo "Apoptosis".

2 commenti: