RECENSIONE: "Underworld" di Samantha M. Swatt

11:00


Titolo:  Underworld 

Serie: The different worlds 
Autore: Samantha M. Swatt.
Pagine: 281
Uscita: 11 Giugno 2013  

Prezzo: E-book  € 2,99 ; Cartaceo  € 9,90


TRAMA
«Chiunque, sotto la superficie, custodisce un segreto.» Il Caledon College Institute è il college privato più ambito e facoltoso di tutta la Pennsylvania. Entrarci, infatti, non è così semplice. Holly Williams, vent’anni, ha avuto il privilegio di farne parte. È un anno, difatti, che la ragazza, dopo aver superato un difficile test di ammissione, studia per diventare giornalista all’istituto. Regole ferree, disciplina esemplare, modi impeccabili e grande voglia di apprendere, questo è il clima che si respira al campus. Nulla di meglio per Holly, la quale, a causa del suo travagliato passato, non desidera altro che una vita tranquilla, al contrario della sua compagna di stanza, Elisabeth Townsend, ragazza dal carattere estroverso e con il sorriso perennemente stampato in faccia. Quando, però, il nuovo anno apre i suoi cancelli ai nuovi studenti, l’esistenza di Holly è destinata a sprofondare nell’abisso. La sua vita non sarà mai più la stessa. Cosa sono le voci che sente tutte le notti? A chi appartengono le ombre che scorge nei corridoi del dormitorio? E, soprattutto, perché quando perde il controllo accadono cose inspiegabili? Queste e molte altre sono le domande a cui Holly non riuscirà a dare una risposta. Di certo, non da sola.
Tensione, paura, segreti da svelare, coincidenze inspiegabili. Legami del tutto inaspettati si formeranno, altri si rafforzeranno. Un gioco pericoloso che, lentamente, porterà Holly a scoprire che c’è qualcosa di sinistro nascosto tra le mura di quel college.




LA MIA OPINIONE

La cover e la trama di questo romanzo mi hanno conquistata sin da subito.
C'è qualcosa in entrambi questi elementi che mi ha suggerito che dovevo assolutamente leggere questo romanzo e devo dire che le mie aspettative erano davvero alte quando l'ho cominciato.

Holly Williams, vent'anni, frequenta uno dei più prestigiosi college della Pennsylvania, il Caledon College. Frequentare questo istituto significa fare parte di un' élite, dato che gli ammessi ogni anno sono davvero pochi. 
Holly mette il massimo impegno nei suoi studi per diventare giornalista ed è una normale ventenne, con una simpaticissima migliore amica, Beth, un ex che continua a lanciarle sguardi, David, e un nuovo flirt, Michael, uno di quei ragazzi che oltre ad essere bello fuori è anche una bella persona dentro.
Ogni giorno Holly però deve anche fare i conti con persone meno gradite: Scarlett prima di tutto, la classica femme fatal bellissima ma simpatica quanto un mal di stomaco, e Brian, che ogni volta che la vede cerca di farle saltare i nervi.


Ma tutto sommato la vita di Holly è andata avanti molto normalmente finché, non appena rientrata al college per iniziare il suo secondo anno, iniziano ad accaderle cose strane. Voci, ombre, urla e infine uno spettro.
Holly all'inizio crede di essere impazzita, e le voci che girano per il college sul fatto che più volte è stata vista parlare da sola non aiutano, ma è proprio confidandosi con Beth che scopre di non essere sola.
Holly ha un dono, un dono unico e potente, ma nel Caledon College ci sono altre persone come lei, altri ragazzi con dei poteri speciali, capaci di cose straordinarie.
Ma perché sono tutti nello stesso college? Perché i loro fascicoli contengono notizie sui loro poteri ed il loro sviluppo?

Mi sono appassionata a questo romanzo pagina dopo pagina.
L'elemento dei poteri straordinari e del mistero che aleggiava su questo gruppo di ragazzi tutti reclutati dallo stesso college è stato quello che mi ha spinta da subito ad immergermi nella lettura di questo libro.
Strutturalmente Underworld  è sicuramente ben curato: l'autrice  in cui ha svelato i vari misteri e dato delle risposte al tempo giusto, senza concentrare il tutto nella parte finale, dando tempo a chi legge di assimilare tutte le informazioni.
Ovviamente stiamo parlando del primo volume di una serie, quindi non tutto è stato svelato, ma l'autrice ha saputo dosare rivelazioni e misteri, tanto da incuriosirmi sul seguito.
Per quanto riguarda i personaggi, sicuramente ho apprezzato Holly: anche se non sono riuscita a creare un'empatia forte con lei, è comunque un personaggio ben costruito, con il suo spessore. 
Tra i personaggi secondari sicuramente ho apprezzato Beth, Michael, Brian e Scarlett, personaggi  delineati e caratterizzati bene. Ma il gruppo di ragazzi dotati di poteri è ben più ampio e di personaggi secondari ce ne sono molti altri, tra i quali mi sono un po' persa, e sono riuscita ad inquadrarli un po' soltanto nella seconda parte del romanzo.
Spero che i loro ruoli si chiariscano meglio nel secondo volume della storia.

Stilisticamente parlando il romanzo scorre abbastanza fluidamente, ma ogni tanto si blocca sulle descrizioni, che certe volte ho trovato fin troppo ricche e minuziose.
Altro elemento che secondo me incide sulla fluidità del romanzo sono alcuni periodi che ho trovato troppo lunghi ed eccessivamente complessi.
Purtroppo poi nel file che ho letto io ci sono alcuni errori grammaticali e alcuni refusi sui quali non ho potuto fare a meno di soffermare la mia attenzione. 

In conclusione, Underworld è sicuramente un romanzo intrigante, che mi è piaciuto per molti aspetti e che per essere un romanzo d'esordio è di certo sopra la media -sia a livello di originalità della trama che stilistico. Tuttavia ci sono degli aspetti -parlo della grammatica e dei refusi- che necessitano di una revisione secondo me.





Ti potrebbe anche interessare

0 commenti