Recensione: Il giglio e il leone - Angela White

17:39

Titolo: Il giglio e il leone
Autrice: Angela White
Casa Editrice: Self publishing
Data di pubblicazione: 14 Maggio 2020
Pagine: 256
Prezzo: 3,99€

Sinossi: 

Per proteggerla deve averla 

Terminati gli studi al Trinity College, la giovane e innocente Lily lascia l’Irlanda e torna da suo padre, un ricco avvocato di Boston. Il ritorno a casa, tuttavia, si rivela molto diverso da come Lily ha sognato, e la ragazza scopre che il padre è legato a uomini influenti e misteriosi. Tra questi, il taciturno Michael O’Rourke attrae Lily irresistibilmente, con il suo fascino rude e pericoloso, i tatuaggi che fregiano il suo corpo potente e l’atteggiamento scostante. Ma quando la situazione precipita, e Lily si scopre prigioniera in un labirinto di fumo e specchi, dove niente è ciò che sembra, solo il cuore potrà guidarla e solo Michael potrà proteggerla. In un unico modo: reclamandola come suo esclusivo possesso.


Recensione

Credo di aver letto tutte, o quasi,  le pubblicazioni di Angela White e non potevo perdermi per nessuna ragione la sua nuova opera: "Il giglio e il leone". 
Questa storia è una "rivisitazione" in chiave moderna della storia "La bella e la bestia" dove Lily e Micheal sono i nostri fantastici protagonisti. 

Lily e Micheal sono i due opposti che si attraggono, sono il giorno e la notte, insomma sono completamente diversi ma che per una strana combinazione, insieme, combaciano alla perfezione. 
Lily è una ragazza dolcissima, giovane, appena laureata e vuole prendere in mano la sua vita e tornare nella sua città di origine. All'inizio ho trovato la nostra protagonista un po' troppo infantile e a tratti anche molto irritante ma, per fortuna, nel finale si riprende ed ha un maturamento non indifferente.
Micheal, invece, è una persona di polso, sa quello che vuole e non ha paura di prendersi quello che vuole. Anche se l'aspetto lo fa sembrare una persona molto rude, cattiva e al di sopra delle regole, nel profondo nasconde una gran voglia di fare la cosa giusta e dei momenti di tenerezza, soprattutto quando si trova a stretto contatto con Lily. 

Lo stile di scrittura in questo libro è cupo, come l'ambientazione e tutto il contorno di questa storia, ma nonostante questo è graffiante, incalzante da farci trattenere il fiato. 

E' una storia un po' cupa visto che vengono trattati temi come: mafia, droga, sequestri di persona, omicidi. Se avete bisogno di una lettura più leggera allora vi consiglio di aspettare il momento giusto per poterlo leggere. E' una storia che merita di essere letta.
Se invece state cercando un libro più intenso allora questo è il libro giusto per voi XD








Spero che questa recensione vi sia piaciuta! 



Ti potrebbe anche interessare

0 commenti