C’é post@ per noi 304

06:14




Ciao a tutti!
Spero abbiate passato delle feste felici e che siate riusciti a rilassarvi almeno un pochino, magari con qualche buon libro.

In ogni caso, ecco i nostri consigli di lettura.






Il violino del Primo Papavero, di Rita Salvadori




Titolo: “Il Violino del Primo Papavero”
Autrice: Rita Salvadori
Editore: autopubblicato
Data di uscita: 11/12/2018
Genere: “Romanzofiaba”, Romanzo a colori, Narrativa
Pagine: 180
Formato: Cartaceo ed Ebook
Prezzo: 3.99€ ebook, 21,80€ cartaceo
Amazon,
Sito web autrice

Sinossi:

Un romanzo o una fiaba? Nessuno dei due, o meglio, entrambi: un Romanzofiaba, intessuto di fantasia reale e di realismo fiabesco.
La scrittrice, infatti, possiede la capacità di catapultare il lettore in una dimensione fra cielo e terra, una nuvola popolata da personaggi e da oggetti parlanti dall'animo raffinato e profondo.
Carmen e Richard, due giovani ed ingenui innamorati, partono con una carrozza ricevuta in eredità dai nonni, inseguendo il loro sogno di libertà e di musica. La musica, infatti, è la vera protagonista, nonché regista, di questa appassionante storia, tutta incentrata su un violino prodigioso dal suono ammaliante, costruito dal saggio Antoine, maestro liutaio di rara bravura.
La Carovana della Musica è pronta ad accogliere i lettori dall'animo sensibile e delicato, ma fate attenzione!
Il suono del violino del Primo Papavero potrebbe incantare anche voi!

Biografia autrice:

Rita Salvadori nasce a Poggio Rusco, in provincia di Mantova, il 23 Maggio 1965.
All'età di sedici anni, è già chiaro per Rita ciò che vorrà fare in futuro. In un tema svolto in quarta liceo, Rita esprime con chiarezza il suo desiderio:
“Il mio desiderio qual è? Poter comunicare con tante persone, trasmettendo loro infinite emozioni”.
Ha un sogno nel cassetto: diventare una scrittrice. 

Da questo dolore immenso nasce la consapevolezza diamantina che oltre tutte le illusioni del mondo, esiste la verità unica dell'amore. E' proprio da un atto d'amore verso se stessa e verso gli altri che Rita decide di aprire quel cassetto e iniziare a scrivere.
Nell'aprile 2010 viene pubblicato il suo primo romanzo dal titolo “Quando le ombre si fanno lunghe”, una riflessione poetica e delicata sulla vita, sulle cose e sulla gente. Un viaggio interiore attraverso il reame del cuore.
Ormai, il cassetto è aperto, e dal quel cassetto Rita ha estratto nel 2010 “La soffitta di zia Jole”, suo secondo romanzo, una narrazione poetica con una grande innovazione: la scrittura a colori.
Nel 2017, Rita pubblica “Il viaggio trasparente”, un altro romanzo a colori che invita il lettore ad entrare nella storia, lasciando la realtà ordinaria per intraprendere un viaggio spirituale e di consapevolezza.
Nel 2018, i suoi tre romanzi vengono pubblicati in una nuova edizione e tradotti in lingua inglese per essere distribuiti sul mercato internazionale.
Nel mese di dicembre dello stesso anno, esce la sua quarta opera, Il Violino del Primo Papavero, un “romanzofiaba”, come la stessa autrice ama definirlo. Una storia di musicisti itineranti che, guidati dal suono magico di un violino, vivono un'avventura emozionante e fiabesca.


Omega: la fine è solo il principio, di Licia Oliviero


Titolo: Omega: La fine è solo il principio
Serie: Omega #1
Autore: Licia Oliviero
Genere: Urban fantasy
Editore: StreetLib Self-publishing
Pagine: 556 
Formato: ePub, mobi, cartaceo
Prezzo ebook: 3,99€ 
ISBN ebook: 9788829552597
Prezzo cartaceo: 21,99€ (con il 15% di sconto su Mondadori e IBS)
ISBN cartaceo: 9788829559916
Data di pubblicazione: 6 dicembre 2018
Dove acquistarlo:  Amazon (ebook e cartaceo) | Kobo (ebook) Google Play (ebook): 

           


Trama

La normalità è un concetto relativo. Per Meg è assolutamente normale avventurarsi durante la notte in luoghi poco raccomandabili per dare la caccia a vampiri, zombie o fantasmi: è routine, ordinaria amministrazione, un po’ come assistere ai battibecchi tra le sue due amiche e compagne di caccia, Charlinne e Suzanne.

Persino i terribili incubi sempre più ricorrenti e che la perseguitano fanno parte della sua normalità.

D’improvviso, però, gli avvenimenti soprannaturali sembrano moltiplicarsi, il passato che Meg tenta tenacemente di seppellire riemerge e sulla Terra iniziano a comparire fin troppi demoni che invece dovrebbero essere relegati negli Inferi.

E un demone in particolare sembra essere fin troppo interessato a lei. Perché? Possibile che tutto – anche ciò che non sembra – sia collegato a lei? E perché l’intero Inferno sembra darle la caccia? Quanto sono forti le catene che la legano a un destino che lei non desidera? Sarà possibile spezzarle, oppure tutto, ogni lotta, ogni decisione, condurrà alla stessa inevitabile fine?

Estratto:

Meg si voltò verso il suo obiettivo, ma il demone era sparito. Volatilizzato.

«Sai, le persone normali non girano con così tante armi e se vedono qualcosa di così violento solitamente scappano.»

Meg trasalì e si voltò con il cuore in gola, sentendo la sua voce provenire da dietro di sé. «E tu non sai che solo i vigliacchi attaccano alle spalle?» replicò invece di andare all’assalto, ponendo però l’arma tra di loro.

Lui fece una smorfia nel tentativo mal riuscito di mascherare un sorriso. «Considerando che tra noi due sono io quello che si è ritrovato con un buco nello stomaco, direi che è lecito essere prudenti. E poi sono disarmato.»

Meg fece saettare lo sguardo verso il suo addome esposto, visto che la maglietta gliel’aveva lacerata lei, ma non c’era nessun segno di ferita. Se non fosse stato per il sangue che gli imbrattava i vestiti avrebbe pensato di averlo mancato.

«Vedi qualcosa di tuo gradimento?» le domandò con un sorriso appena un po’ malizioso.

Meg intuì di essere arrossita, combattuta tra imbarazzo e ira. Scelse la seconda e tentando di colpirlo con la lama lo redarguì: «Non so come vanno le cose dalle tue parti, ma sappi che non puoi cercare di uccidere una ragazza e allo stesso tempo flirtare con lei!»

«Qui l’unica che sta tentando di uccidermi sei tu! E ripetutamente anche!» ribatté lui, schivando i suoi attacchi.




Biografia dell'autrice:

Licia Oliviero è nata a Torre del Greco nel 1995. Nel 2018 si è laureata in Lettere Moderne con una tesi sul genere fantastico in Pirandello e si è iscritta alla facoltà di Filologia Moderna.
Ha da sempre una fervida immaginazione e una predilezione per tutto ciò che appartiene al mondo della fantasia. Considera la lettura un bisogno primario, adora perdersi nei mondi di carta e inchiostro.
L’amore per la scrittura deriva direttamente da queste passioni, scrivere è stato inizialmente il mezzo per dare sfogo alla fantasia, mentre adesso è una necessità, capace di rapirla anche per giornate intere.
Il suo esordio letterario è stato "La Principessa degli Elfi", seguito dagli altri due volumi della trilogia fantasy: "La Principessa degli Elfi - La Rivolta" e "La Principessa degli Elfi - La Maledizione".

La sua ultima pubblicazione, "Omega: La fine è solo il principio", è l'inizio di una nuova saga urban fantasy. 




Storie inconcludenti, di Leonardo Albano


Titolo: Storie inconcludenti
Autore: Leonardo Albano
Casa Editrice: Santelli Editore
Data di pubblicazione: 13/12/2018
N. di pag.: 184
prezzo: € 15,90 (cartaceo) ; € 7,99 (eBook)
genere: narrazione filosofica

Sinossi:

Quando Maurice Bogart siede alla sua scrivania e impugna la penna alla luce del lume, non può immaginare il destino che quelle carte, che presto intingerà, andranno a incontrare: quegli accesi aforismi dedicati agli sfollati, quei suoi accaniti consigli ai disperati, quelle insensate fatiche a una virtù dedita che gioisce solo dei successi altrui... Parole, pensieri troppo strampalati, per un mondo che non è abituato e non è certo disposto a perdonare gli eccessi di chi non si attiene alle regole o anche solo le mette in discussione. Perché Maurice è perfettamente conscio di ciò che è: un filosofo. E le sue, sono pagine e pagine dedicate ad un concetto spiazzante, totalmente nuovo, che avrebbe messo in luce, attraverso l’esposizione della più mera condizione umana, la chiave stessa della felicità. La filosofia dell’inconcludenza, forse, può tornare. Ma solo grazie all’aiuto di insegnanti, studiosi e sacerdoti. Il suo pensiero può ritornare alla vita, in un riaffioro improvviso e inaspettato che ne manifesta tutta la carica umana ed espressiva e ne racchiude, come un fuoco d’artificio che schizza alto nel cielo, tutta la potenza artistica, ribelle e ammaliante. 

Un testo filosofico che narra sotto le mentite spoglie di romanzo o raccolta di vicende, del pensiero di Maurice Bogart che non poteva immaginare il destino che quelle carte che scrisse sarebbero andati a incontrare: quegli accesi aforismi dedicati agli sfollati, quei suoi accaniti consigli ai disperati, quelle insensate fatiche a una virtù dedita che gioisce solo dei successi altrui... Troppo strampalati per un mondo che non è abituato e non è certo disposto a perdonare gli eccessi degli sregolati. Maurice lo sa, è un filosofo. E le sue sono pagine sono dedicate a un concetto totalmente nuovo, la chiave stessa della felicità: la filosofia dell'inconcludenza. Può ritornare alla vita in un riaffioro improvviso e inaspettato che ne manifesta tutta la carica umana ed espressiva e ne racchiude tutta la potenza artistica, ribelle e ammaliante?

Biografia dell'autore:

Leonardo Albano è nato il 23/09/1994.
Dopo gli studi classici al Liceo Canova di Treviso, si laurea in Filosofia e Storia alla Ca' Foscari con il massimo dei voti.
Scrive per la testata filosofica “La Chiave di Sophia”.
Ha pubblicato Storie Inconcludenti (2018, Santelli editore).



Vivienne: da escort a moglie "imperfetta", di Lily Rose


Titolo: Vivienne: da escort a moglie "imperfetta"
Autore: Lily Rose
Data di uscita: 2018
Pagine: 294
Copertina: morbida
Editore: Lettere Animate
ISBN: 9788871124988
Sinossi:

Vivienne Rose è una donna di trentacinque anni  che in seguito ad un incidente, perde la memoria, cancellando gli ultimi cinque anni della sua vita. Scopre di essersi sposata con un fotografo, Andrew, e di essersi trasferita nella periferia di Oxford. Non ricorda nulla della “nuova” vita, i suoi ricordi sono legati agli anni trascorsi a Londra e alla sua professione di escort d’alto bordo. Si ritrova improvvisamente a dover rinunciare a quelle che prima erano le sue priorità: il sesso, lo shopping e la cura del proprio aspetto fisico. 
La ricerca dell’identità perduta, la porterà a ripercorrere alcuni aneddoti piccanti della sua professione di escort e a dover fare i conti con alcuni segreti nascosti. Sarà costretta a dover fare una scelta: vestire i panni di Vivien moglie-casalinga  oppure  quelli di Annabel femme fatal?


Biografia dell'autrice:

Mi presento brevemente. Sono Manuela Mazzier, ma utilizzo lo pseudonimo Lily Rose. Abito in un  paese al confine tra la provincia di Belluno e Treviso. Sono moglie, madre di tre figli ed un’insegnante d’ inglese laureata in lingue e letterature straniere con una tesi in storia del teatro e dello spettacolo sull’Amleto di Kenneth Branagh. Durante gli studi universitari ho trascorso alcuni periodi in Irlanda, Inghilterra e Stati Uniti.  La passione per i viaggi e per le lingue straniere mi hanno portata a fondare un’agenzia di scambi culturali per giovani studenti della Comunità Europea.






Ti potrebbe anche interessare

1 commenti