RECENSIONE: "Aporia" di Renato Mite

09:00


Titolo: Aporia
Autore: Renato Mite
Pagine: 152
Formato: Kindle - Copertina Flessibile
Prezzo: Kindle €1,98 - Copertina flessibile €16,50
Genere: Thriller



Sinossi:

Due investigatori con abilità particolari, una ragazza scomparsa, una lotta contro il destino.


Milano. Settimana della moda. Federica scompare dopo aver assistito ad una sfilata. Per ritrovarla, i suoi genitori ingaggiano Edoardo e Kwame, due investigatori che dimostreranno abilità particolari.
Federica è una ragazza appassionata dell'arte sartoriale, intraprendente e ambiziosa: vuole diventare una stilista, studia all'Istituto Marangoni e cerca in tutti i modi di rubare il mestiere. Suo padre è un produttore di tessuti e ha introdotto Federica nel mondo della moda. La ragazza ha contribuito alle prove della sfilata e ha fatto amicizia con le modelle. Soprattutto con Gerdie Lang, un tipo bizzarro che si sta costruendo la fama di modella ribelle.
Gli investigatori scoprono che Federica ha proseguito la serata in compagnia di Gerdie, ma il mondo della moda non è popolato solo da modelle e fotografi. Trovare Federica non basta più, Edoardo e Kwame devono salvarla, devono riannodare il filo che lega Federica ad un inatteso destino per tirarla fuori dai guai.

Recensione:
Ad un primo impatto, Aporia si presenta come un semplice giallo, in cui una ragazza, Federica, scompare dopo una sfilata nel Quadrilatero della moda, ma ad una più attenta lettura, la storia ci mostra una connotazione più ampia: elementi paranormali rendono il romanzo originale e interessante. Questo soprattutto all'entrata in scena dei due protagonisti, Edoardo e Kwame, i due investigatori chiamati ad occuparsi delle indagini. Molto diversi l'uno dall'altro, ma entrambi dotati di un intuito fuori dal comune, i due detective proprio grazie a questa caratteristica riusciranno ad avere successo nel loro lavoro. I due "Tom Ponzi" si troveranno, seguendo la pista di Federica, ad investigare inaspettatamente su un vecchio caso irrisolto. Tra stilisti ambigui e splendide mannequins, le loro particolari indagini li condurrà nei meandri di una vera e propria organizzazione criminale.
Ecco quindi che fin dalle prime pagine, Kwame aggiungerà quel pizzico di mistero al libro. Il detective, infatti, possiede il dono di entrare nella mente altrui, vedendo con i loro occhi e percependo chi mente e chi dice la verità. Grazie a queste particolari sensazioni, la pista si sposterà fino ad arrivare al capolinea, dove le due indagini si intrecceranno per arrivare ad un finale fatto di inseguimenti e ricongiungimenti.




Ti potrebbe anche interessare

1 commenti

  1. Grazie per la recensione, è molto incisiva e particolareggiata.

    RispondiElimina