Recensione: Il profumo della tempesta - Erielle Gaudi

09:30

Titolo: Il profumo della tempesta  
Autore: Erielle Gaudì
Editore: selfpublishing
Genere: Romance storico
Serie: Trilogia dei Profumi
Pagine: 253
Disponibile solo in Ebook


SINOSSI
Non è facile essere l’unica donna a bordo di una nave, soprattutto se l’affascinante capitano è rude e dispotico e i marinai ti guardano come se fossi una strega. Lo sa bene Isabel, una nobile spagnola che si ritrova suo malgrado a navigare sulla Silver Star, un veliero in rotta verso la Cina.
L’impavido capitano Bradley governa la sua nave con pugno di ferro e non teme niente e nessuno. Ha sempre snobbato le fragili bellezze vittoriane e non è mai stato innamorato. Solo lei, quell’aristocratica fiera e altezzosa è stata in grado di farlo capitolare: Isabel è la sua unica debolezza… una debolezza che sfrutterà chi sta cercando di sabotare il viaggio.
Divenuta un bersaglio, Isabel si troverà in grave pericolo e dovrà lottare per salvarsi la vita. Ma chi potrebbe desiderare la sua morte?
Continua il viaggio della Silver Star fra mille avventure, rovente passione, e la promessa di un amore forte e ineluttabile come il destino.


Recensione


In questa recensione vi parlerò del libro "il profumo della tempesta" di Erielle Gaudi. 
E' un romance storico e i protagonisti di questa storia sono Isabel e Bradley. 
Siamo a bordo del veliero "Silver Star" diretto verso la Cina e il nostro protagonista è l'affascinate capitano. Per dei motivi che non vi spiegherò, Isabel si ritrova a bordo del veliero e sarà l'unica donna. 
Il capitano della "Silver Star" non è solito innamorarsi di una donna, ha un cuore di pietra ma quando si trova davanti Isabel, le mura che aveva costruito intorno al proprio cuore iniziano a sgretolarsi. Giorno dopo giorno lei diventa una debolezza per Bradley e un capitano non può mostrare debolezze. Un capitano per mantenere la fedeltà e il rispetto del proprio equipaggio deve tenere il pugno duro, pugno che mano a mano inizia a sciogliersi. 
Infatti, un'ombra trama alle spalle del capitano e per arrivare ai suoi scopi si servirà della povera Isabel. 


Di solito non riesco ad entrare facilmente in uno storico, trovo le vicende e i comportamenti troppi finti per l'epoca in cui è ambientata la storia, infatti non leggo tantissimi storici. 
Però, con questo libro, non ho avuto problemi anzi sono entrata subito in sintonia con la storia. 
La storia di per se è molto carina, c'è un'idea di base non male. 
Le ambientazioni sono belle, dialoghi e personaggi sono ben caratterizzati e mai banali. 
Ho adorato la protagonista, forte, fiera, che non si lascia sottomettere,  una donna con la D maiuscola. Di solito, nei libri storici, trovo una protagonista femminile piatta, invece sono rimasta piacevolmente sorpresa. 
Bradley, in certe occasione, l'avrei picchiato volentieri!! Anche se poi si sa riscattare alla grande.
Per quanto riguarda lo stile di scrittura dell'autrice si contraddistingue la semplicità, la fluidità. Ho trovato un linguaggio semplice ma ben curato. 


Quello che non mi è piaciuto è l'evolversi delle scene principali, succedevano i colpi di scena e in un battito di ciglia erano già stati svelati o risolti. 
A me piace il mistero, svelare a poco a poco le vicende, vorrei arrivare io alle conclusioni.
Con qualche accortezza in più e con l'aggiunta di un pò di suspance,  questo libro diventerebbe meraviglioso. 
In conclusione, consiglio questa storia, sarà in grado di regalarvi delle ore in buona compagnia. 


3 e mezzo!!



Spero che la recensione vi sia piaciuta :)
Alla prossima^^





Ti potrebbe anche interessare

1 commenti

  1. Ciao Mary, grazie per aver letto il mio romanzo, sono felice che ti sia piaciuto! In futuro cercherò di seguire i tuoi consigli :)

    RispondiElimina