Recensione: "La Setta" di Fiorenzo Catanzaro

09:00


Titolo: La Setta
Autore: Fiorenzo Catanzaro
Edizioni: PortoSeguro Editore
Pagine: 236
Prezzo:€13,90
Formato: Cartaceo
Genere: Giallo

Trama:
Giovanni Profeti, ex profiler dell'FBI dal passato tormentato, si trasferisce a Montregnoli, un piccolo paese della campagna fiorentina. La sua vita scorre tranquilla, lontana dai fantasmi da cui era fuggito, fino a quando la cittadina non viene sconvolta dal ritorno improvviso di Anna, una giovane donna scomparsa inspiegabilmente un anno prima. Ciò che emergerà dai ricordi di Anna catapulterà Giovanni nel mondo delle sette a sfondo satanico e della stregoneria.

Recensione:
Giovanni Profeti, ex agente dell'FBI ed investigatore privato, si trasferisce a Montregnoli, un paesino tra le colline toscane, per iniziare una nuova vita, lontana dal crimine, una vita fatta di semplicità e gente genuina.
Un giorno però, la figlia di un abitante del paese, scomparsa da un anno, riappare nel suo orto, in stato confusionale e coperta di sporcizia.
La semplice vita di Giovanni sembra interrotta e sarà chiamato a far luce sul mistero che ha portato alla sparizione della giovane Anna, finendo per addentrarsi in una complessa e torbida vicenda che lo riporterà a contatto con le persone che aveva lasciato dopo aver deciso di abbandonare il suo lavoro. 
La scomparsa di Anna sembra che porti ad una pista decisamente singolare: una strana setta dedita alla "purificazione" delle streghe... e Giovanni, seppur fuggito da una vita che ormai gli era stretta, sembra proprio non possa fare a meno di indagare.
La Setta è un giallo all'italiana, che mi ha piacevolmente tenuta incollata al libro fino alla fine, anche grazie ai personaggi, tutti talmente reali che sembra quasi di guardare un film... e il cui finale mi ha lasciato appagata ma perplessa... forse sarà il primo di una lunga serie?



Ti potrebbe anche interessare

0 commenti