Recensione: STREGHETTE_volume 1 di Giulia Besa

09:00


Titolo: Streghette (vol.1)
Autore: Giulia Besa
Casa editrice: Antonio Tombolino editore
Genere: Fantasy
Prezzo: 4,99€
Pagine: 258

Trama:

L'educazione sanguinaria di una strega.
Un mondo popolato da mostri antropofagi.
**Un'unica amica su cui contare. **
Sophie ama leggere e scrivere, soprattutto narrativa fantastica. Con la sua mente costruisce visioni alternative della realtà per sfuggire alla noia della sua vita di adolescente romana. Visioni credibili quanto la realtà stessa. Sophie sa che ciò non è normale e sospetta di essersi bevuta il cervello a furia di leggere, come una nuova Don Chisciotte, ma non è così.
Sophie è una strega e ha la capacità di vedere oltre la comune realtà, ma essere una strega significa anche attirare su di sé l'attenzione di creature abominevoli, dagli scopi oscuri. Non è possibile sopravvivere a lungo se non si viene istruite a difendersi dai nemici... e dalle proprie stesse magie: basta un piccolo errore a tramutare un innocente incantesimo in una condanna a morte.
Accompagnata da Fiammifero, il draghetto che le fa da famiglio, Sophie è costretta a fuggire a Venezia, dove ha sede l'Accademia di Stregoneria della Dame Noire: lì le streghette vengono addestrate alla Retorica, l'arte di scrivere istruzioni precise per modificare la realtà. Però la Dame Noire non ha posto per i cuori deboli: il disprezzo per la vita umana pervade l'insegnamento e inseguire il proprio piacere è il fine ultimo dell'esistenza di ogni strega.
Una scuola brutale, piena di pericoli mortali per le stesse streghette. Sophie dovrà imparare a sopravvivere facendo affidamento solo sul proprio coraggio e sulla dolce Elodie, la sua compagna di stanza.


Recensione:

Un romanzo fantasy particolarmente nudo e crudo, direi pure molto schietto nel suo stile. Tutto inizia in un modo decisamente singolare: l'invasione dei corvi nella città di Roma. Sophie è un'adolescente romana legata inizialmente a Nicola, un giovane che non sembra accorgersi di quali siano realmente le fantasie e le intenzione della sua presunta innamorata.
La vita di Sophie viene presto trasformata da ordinaria routine a fantastica avventura, incentrata sull'educazione pratica di una streghetta alle prime armi; il tutto con la comparsata nella trama dell'amico Fiammifero.
Mi sento in dovere di avvertire i lettori che,a discapito dell'immagine di copertina che potrebbe trarre in inganno, questa lettura non è affatto indicata per i più piccoli. Non mancano, infatti, scene di sesso esplicito  (così come quella tra Eloide e la nostra protagonista)


" Era mia, anima e corpo. In quell'istante Eloide era così vulnerabile, così fragile...ed era mia. Possedeva il fascino delle cose da spezzare. Una scultura di cristallo che avrei potuto disintegrare, sotto i miei tacchi. Ma non lo avrei mai fatto. Non potrei mai fare del male ad Eloide".


Un'avventura fantastica che ci riserva ancora nuove sorprese. Riuscirà Sophie a salvare la sua amata e a portarla fuori da questo incubo? Attendiamo per questo il secondo volume.
Una lettura per imparare a vedere oltre la realtà di tutti i giorni.






Ti potrebbe anche interessare

0 commenti