Recensione: Alakim. L'ultima carta - Anna Chillon

4/28/2021

 

TitoloAlakim. L'ultima carta (vol.4)
Autore: Anna Chillon
Editore: autopubblicato
Pagine: 343
Prezzo: cartaceo - € 12,90; ebook - € 2,99

Trama
Il marchio del Male incombe su Nicole mentre gli abitanti di Marsiglia, ignari complici di oscure macchinazioni, la mettono sempre più alle strette.
Darsi per vinta non è un’opzione, non ora che i suoi angeli sono disposti a rinunciare a tutto pur di proteggerla e difendere il loro legame sempre più profondo e complesso.
Per Alakim ciò significherà dare sfogo alla propria lotta interiore, mettere in gioco tutte le proprie carte e prepararsi al peggio. Perché questa volta suo fratello sarà impietoso come sa esserlo la nuda verità, e la guerra pretenderà un prezzo più alto della vita.
Allora, nel momento più buio, ogni sacrificio diventerà lecito e il cuore resterà l'unica, inarrestabile luce.



Recensione:

"L'ultima carta" è il capitolo finale della saga Alakim di Anna Chillon, una storia meravigliosa, travagliata che mi ha stregato dal suo primo capitolo fino a quest'ultimo. Non vedevo l'ora di mettere le mani su questo prezioso gioiello ma timorosa di porre un punto finale.

Siamo sempre abituati a leggere di eroi ma Alekim non è il solito personaggio, lui si classifica come un'antieroe. Un'antieroe terribilmente affascinante, rude, a tratti crudele, perennemente affamato e se non saziato a dovere capace di portare distruzione ma capace di combattere, di donare se stesso per le persone che ama. Pochi personaggi sono capaci di portare cosi orgogliosamente le cicatrici e Alakim lo fa in maniera eccellente. E' quasi struggente leggere di lui. 
Non voglio perdermi in chiacchiere e rovinarvi la lettura di questa incredibile avventura, voglio solo dire che in tutti questi libri Anna Chillon, si è superata ogni volta. Ad ogni libro mi sono ripetuta che non poteva fare di meglio ed ecco che puntualmente mi stupiva. 
Alakim è una droga, capace di farti provare emozioni che pochi libri riescono a trasmetterti, è un turbinio di sensazioni che difficilmente ti scordi.

Per gli amanti del genere fantasy non vi dovete lasciar sfuggire questa piccola perla, ma attenzione è adatta solo ai forti di cuori in quanto ci sono scene di violenze e linguaggio abbastanza duro e sporco. 
Sono felice ma al tempo stesso dispiaciuta di essere giunta alla fine di questo percorso,
rimarrà una 
delle mie serie preferito e Alakim avrà sempre un pezzetto del mio cuore.






Spero che questa recensione vi sia piaciuta!
A presto^^









Ti potrebbe anche interessare

0 commenti